Chiaria e Ferreira tra i venti convocati. Bolzan fuori per infortunio

Bucolo in pressing
Bucolo in pressing

Bucolo in pressing

Il 21 ottobre 2012, praticamente un anno fa, il Messina trovava la quadratura del cerchio a Palazzolo, iniziando la scalata verso la promozione in Lega Pro. L’abbraccio di Corona e compagni a Catalano, dopo il primo gol rifilato da Re Giorgio ai gialloverdi, fu l’emblematica immagine di una squadra vicina al proprio allenatore ed in grado di compiere il definitivo salto di qualità con il 3-0 dello “Scrofani Salustro”, mettendosi alle spalle un avvio stentato. Dopo i tre successi iniziali, due dei quali maturati in extremis, i giallorossi erano crollati a Ribera, per poi riscattarsi nel derby con il Città di Messina. Quindi i due pareggi deludenti con Montalto e Paternò prima della gara della svolta in terra siracusana, nella quale Catalano varò il modulo base per far rendere al meglio i suoi uomini.

Dodici mesi dopo la situazione del Messina è ancor più problematica, con il terz’ultimo posto in Seconda Divisione cui dover far fronte prima possibile, nonostante il format del campionato preveda otto pass per la prossima Lega Pro unica, più un nono da conquistare attraverso i playout, lasciando dunque ampi margini di recupero. Al di là di modulo e interpreti questa volta è soprattutto sotto il profilo della mentalità che il gruppo di Catalano è chiamato a dei passi avanti. La sfida con il Poggibonsi, secondo appuntamento casalingo offerto dal calendario, ha assunto già i contorni di un autentico crocevia. I ritorni dell’attaccante Chiaria e del centrocampista Ferreira offrono al tecnico maggiori soluzioni nel reparto avanzato, così come la possibilità di utilizzo a tempo pieno di Guadalupi, impiegato nella ripresa del disastroso match contro il Foggia. L’attaccante di Cernusco sul Naviglio, che potrebbe scendere in campo dal 1’ al fianco di Corona, è nuova linfa per i giallorossi, rimasti a secco nelle precedenti due gare (l’ultimo gol è stato realizzato da Parachì contro l’Aprilia) e apparsi in grave difficoltà nella manovra offensiva.

Peppe Quintoni

Peppe Quintoni

Ancora out per il centrocampo Maiorano (uno tra Piovi e Simonetti titolare con Bucolo), dubbi legati anche alle corsie esterne ed al pacchetto difensivo. Dietro, con Lagomarsini che riprenderà il suo posto tra i pali dopo aver scontato la squalifica, scelta obbligata Quintoni sulla corsia di sinistra, date le non perfette condizioni fisiche di Bolzan, vittima di un problema al piede e fuori dalla lista dei convocati. A destra potrebbe rientrare Caldore, mentre in mezzo a giostrare accanto ad Ignoffo dovrebbe essere Silvestri, con Cucinotta e De Bode verso la panchina. Numeri alla mano con l’ex Salernitana nel ruolo di centrale il Messina non ha mai perso.

Questi i venti convocati di Catalano per la sfida con il Poggibonsi. Portieri: Lagomarsini, Iuliano. Difensori: Ignoffo, Cucinotta, Quintoni, Silvestri, De Bode, Caldore, Scoponi. Centrocampisti: Bucolo, Costa Ferreira, Piovi, Guadalupi, Simonetti, Guerriera. Attaccanti: Lasagna, Chiaria, Corona, Buongiorno, Gherardi.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com