Chiacchio: “La Procura chiederà il -1 per il Messina. Proveremo ad evitarlo”

Eduardo ChiacchioL'avvocato Eduardo Chiacchio ai nostri microfoni

Non ha nascosto la sua soddisfazione il legale del Messina Eduardo Chiacchio, all’uscita dalla sede della Federcalcio di via Campania, dove è andata in scena la prima fase del procedimento che vede impegnati i peloritani per la querelle legata alla presentazione di una fideiussione ritenuta non regolare negli uffici di Firenze.

Federcalcio

La sede della Federcalcio di Via Campania

“Il Tribunale ha preso atto delle memorie che abbiamo depositato alle 23:47 di martedì scorso. I giudici non hanno potuto esaminare il carteggio. Hanno chiesto un rinvio per l’esame della posizione del club. La Lega ha comunicato alla Covisoc l’assenza della fideiussione e quindi è scattato il rinvio a giudizio” ha chiarito l’avvocato napoletano ai nostri microfoni.

Chiacchio ha anticipato i contenuti della possibile sanzione che sarà proposta dall’accusa: “La Procura chiederà sei mesi di inibizione per tutti i legali rappresentanti (imputati sia il presidente Stracuzzi che gli altri soci Oliveri e Gugliotta, ndc) e un punto di penalizzazione per la società. Abbiamo proposto dei teoremi difensivi che sono già stati considerati meritevoli di approfondimento e quindi avevano un fondamento. Speriamo, senza farci illusioni, di potere fare valere le nostre ragioni fino in fondo”.

Commenta su Facebook

commenti