Cestistica Torrenovese, Lavecchia: «Nessuno ci vieta di sognare la promozione»

Lavecchia (Torrenova)

Sarà il secondo turno consecutivo al PalaTorre per la Confezioni Corpina Torrenova, che sabato alle 18.30 andrà alla ricerca della quarta vittoria in altrettanti match. Un inizio sicuramente positivo per la Cestistica Torrenovese, che affronterà la GM Basket Academy Palermo da imbattuta in campionato.

A presentare il match coach Luigi Lavecchia, assistant coach di Domenico Bacilleri e responsabile del settore giovanile delle Aquile: «Speravamo in un inizio così, ma ovviamente non eravamo così sicuri di iniziare con queste tre vittorie per nulla scontate e ottenuti dopo aver cominciato la gara soffrendo gli avversari. Ma se all’inizio si vince anche non giocando benissimo, va bene così. Non dimentichiamoci che questa è una squadra totalmente nuova, con molti under, l’inserimento di due atleti abituati ad altre tipologie di gioco e pochi “senatori”. Potevamo essere esposti al rischio di un periodo di “rodaggio”, invece mi sembra di poter dire che il giusto mix di esperienza ed entusiasmo ha favorito un amalgama rapido ed efficace. Se consideriamo che siamo solo all’inizio si può sperare in una crescita dello spirito di squadra e, di conseguenza, della fluidità dei meccanismi di gioco in campo. Vogliamo arrivare ai playoff per poi giocarci il tutto nel finale di stagione».

Cestistica Torrenovese

La Cestistica Torrenovese

Il modo in cui esprime pallacanestro la Confezioni Corpina è sicuramente un gioco molto atletico, caratteristiche presenti nel roster della squadra di coach Bacilleri, in particolare di Dyachenko e Campbell: «L’atleticità e la tecnica di cui sono dotati i due ragazzi ha dato una importante impronta a queste prime gare. Sono ragazzi molto professionali, umili, disponibili, e si sono inseriti rapidamente sia nel gruppo che nella comunità torrenovese, che li ha accolti subito con affetto e calore. Anche per questo motivo voglio ringraziare i nostri dirigenti che si stanno spendendo tanto per loro, e gli sponsor che stanno collaborando per rendere il loro soggiorno il più confortevole possibile. Sono pur sempre due ragazzi giovani lontani da casa in un ambiente totalmente nuovo per clima, lingua e abitudini. Sono qui per giocare a pallacanestro ma anche per vivere una nuova esperienza di rapporti umani. Si stanno abituando al gioco “duro” dei nostri campionati reagendo positivamente alle situazioni di gioco. Stanno correggendo l’istinto di giocare da soli favorendo sempre di più l’inserimento dei compagni. In queste prime gare sono stati decisamente importanti, così come doveva essere. Nel prosieguo della stagione sono sicuro che troveranno il giusto equilibrio fra tecnica personale e tattica di gioco di squadra, diventando sempre più “illegali”.

Luigi Lavecchia è anche il responsabile del settore giovanile della Cestistica Torrenovese, che sta sviluppando un progetto importante per puntare sui giovani e far crescere il settore giovanile: «Il progetto di base della Confezioni Corpina Torrenova è un obiettivo a media scadenza. Abbiamo già inserito i primi classe 2001 nel roster della prima squadra: sono ragazzi di Torrenova che si sono fatti notare per le loro caratteristiche tecniche e la capacità di ottenere buoni risultati in soli tre anni di attività giovanile. Altri sono pronti ad essere inseriti. E’ chiaro che l’entusiasmo cresce anche perché arrivano buoni risultati dalla prima squadra: è una logica conseguenza. Ed è logico pensare anche che, investendo su giovani atleti stranieri e locali, ci si attendano ottimi risultati nell’immediato. Noi non “dobbiamo” vincere il campionato, ma sperare e sognare non ce lo vieta nessuno».

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti