CdM, Furnari: “Ottima prova di maturità. Abbiamo usato le loro stesse armi”

Giuseppe FurnariGiuseppe Furnari, grande condottiero del Città di Messina

Buona la prima. Il Città di Messina comincia al meglio il campionato di Eccellenza, sbancando per 2-0 il Comunale di Acireale. Una vittoria meritata che dà subito morale e convinzione alla squadra di Peppe Furnari. “Iniziare bene era importante – commenta  a fine match il tecnico – soprattutto su un campo difficile, per via del terreno di gioco abbastanza impervio. I ragazzi hanno fatto una partita al massimo delle loro possibilità, sia per quanto riguarda l’agonismo che la concentrazione. Abbiamo portato a casa un risultato importante”.

Il gol di Calcagno contro il Real Aci

Real Aci steso con un gol per tempo: Mastroieni e Calcagno (su punizione) a bersaglio. “Abbiamo subito cominciato forte, trovando il gol dell’1-0. Loro ci hanno messo in difficoltà sui lanci lunghi e hanno guadagnato molte punizioni. I grattacapi venivano solo su palla da fermo, mentre su azione non abbiamo rischiato granché. Dovevamo essere più lucidi nel giro palla, ma c’era una grossa difficoltà nello stare in piedi su questo campo dove si scivolava. L’abbiamo messa sulle loro stesse armi ed è stata un’ottima prova di maturità superata dalla squadra che si è calata subito nella parte”.

Prossimo avversario del Città di Messina un’altra ripescata, il Caltagirone. “Sabato giocheremo a Mili, con lo stesso impegno e la medesima determinazione. Se metteremo sempre questa voglia sicuramente potremo fare bene contro qualsiasi avversario”.

Commenta su Facebook

commenti