Catania-Messina, 2-2 l’ultima volta. La vittoria manca dal ’53-’54

Sergio Floccari, ex attaccante del Messina

La lunga storia dei derby tra Catania e Messina è cominciata nel lontano 1920 quando si sfidavano l’allora Catanese e l’Us Messinese nel Campionato Siciliano. Nel 1930-31 in Prima Divisione fu il Catania a battere il Messina per 2-1. A seguire il 4-1 per i rossoazzurri del 1931-32, il più combattuto successo per 3-2 del 1934-35 e quindi l’1-0 del 1935-36. A favore dei padroni di casa, sempre con il risultato di 2-1, anche le due sfide del 1936-37 in campionato e poi negli spareggi salvezza, prima di quello conclusivo vinto 2-0 dal Messina sul neutro di Palermo. In C, nel 1938-39, finì 1-1 con i gol di Ravizzoli e Gè. Nel 1942-43 il 9-0 per il Catania sull’Us Passamonte, seguito dallo 0-3 di marca giallorossa (Gennaro due volte e D’Andrea) nel 1945-46. Pareggi per 1-1 nel 1946-47 e 1947-48 e 0-0 nel 1948-49.

Lo stadio di Catania

Lo stadio di Catania

Il primo incrocio in B è relativo al torneo 1950-51 con vittoria ospite per 1-2. Al 21′ Koënig su rigore e al 71′ Marchetto i marcatori. Vana all’89′ la rete di Brondi dal dischetto. Altro blitz esterno tra i cadetti nel 1951-52 grazie allo 0-1 targato Colomban. Dopo il 2-1 per il Catania nel 1952-53, Messina vittorioso per 1-3 nel 1953-54: al 59′ l’autogol di Fusco, al 62′ Maselli, all’81′ Klein su rigore e al 90′ ancora Maselli. E’ questa l’ultima affermazione in terra etnea. Da lì il Catania mise in fila in B ben cinque vittorie consecutive: il 2-0 del ’55-‘56, l’1-0 del ’56-‘57, l’1-0 del ’57-‘58, il 2-1 del ’58-‘59 e il 2-0 del ‘59-‘60. In A un nuovo capitolo, con il 2-0 per gli etnei nel 1963-64 (1′ Miranda, 62′ Danova) e il 4-2 della stagione seguente (3′ Rozzoni, 18′ Gioia, 24′ e 36′ Magi, 73′ Calvanese, 74′ Bagatti rigore). Con le due squadre tornate in B pareggio per 1-1 nel 1966-67, con La Rosa che all’82’ replicò a Girol (44’), e lo 0-0 del 1967-68. Poi il 2-0 in C del 1974-75.

Nicholas Cordova, in gol a Catania nel 2006

Nicolas Cordova, in gol a Catania nel 2006

Il salto temporale riguardo ai confronti di campionato porta al torneo cadetto 1986-87 con il Messina di Scoglio battuto 1-0 per effetto del gol di Sorbello al 21’. Tuttavia il Catania piombò in C al termine di quella stagione, mentre il Messina sfiorò la promozione. Nel ‘92-‘93, in C1, vittoria per 2-0 dei rossoazzurri con a segno Pelosi e Cipriani. In Cnd, nel 1994-95, maturò un 2-1. Botta e risposta Orlandi-Marino, match-winner Del Vecchio. Autentica beffa l’1-0 con gol di Manca, al 92’, nello scontro decisivo per il salto di categoria nel campionato di C2 1998-99. Catania promosso direttamente e Messina beffato nella finale playoff dal Benevento. Stagione 2000-01 dal doppio volto. In campionato 4-0 senza storia per gli etnei, a bersaglio con Recchi, Muntasser, Marino e Capparella, ma ai playoff il Messina fu capace di strappare un fondamentale 1-1 al “Cibali”. In gol il neo entrato Ciccio Marra all’84’, dopo il vantaggio siglato da Ambrosi su rigore al 45’, e giallorossi in B grazie all’1-0 nella finale di ritorno disputata al “Celeste”.

Tra i cadetti, nel 2002-03, l’1-1 sancito dalla splendida punizione dell’ex Campolo e dal pari dei padroni di casa su autogol di Giacobbo. Nell’inizio tutto in salita del Messina 2003-04, gestione Patania, c’è anche il ko nel derby per 1-0. In gol Nygaard al 31’. L’arrivo di Mutti cambiò poi la storia. Nel 2006-07, in A, l’ultimo precedente. A Catania andò in scena uno spettacolare 2-2 in notturna. A spezzare l’equilibrio Floccari in mischia al 32’. Situazione capovolta dai gol di Mascara (poi espulso) al 58’ e Spinesi al 61’ su punizione, prima che rimettesse le cose a posto il cileno Cordova, con un gran gol, al 64’.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva