Catalano rilancia Corona nel potenziale undici titolare. Maiorano di nuovo a parte

Corona festeggia dopo un gol inseguito da Chiaria
Corona festeggia dopo un gol inseguito da Chiaria

Corona festeggia dopo un gol inseguito da Chiaria

Prosegue per il Messina la marcia d’avvicinamento alla delicata sfida di domenica contro la capolista Cosenza. Ad ospitare la tradizionale partitella infrasettimanale è stato il “San Filippo”, aperto per l’occasione ai numerosi tifosi che hanno seguito la seduta di allenamento dagli spalti della Curva Sud.

In campo ventidue dei ventotto elementi in organico. Hanno lavorato infatti a parte il portiere Lagomarsini ed il difensore Silvestri, appena rientrati in città dopo la nuova esperienza con la Rappresentativa Nazionale di Lega Pro. Entrambi si candidano ad un posto da titolare, dal momento che l’ex salernitano è in pole per rimpiazzare lo squalificato De Bode. Ancora lavoro differenziato per Maiorano, che ha accusato nuovamente un fastidio e si è sottoposto immediatamente a risonanza magnetica, che ha avuto però esito negativo. Ovvia, comunque, la cautela di staff tecnico e medico, che confidano nel suo recupero dopo circa un mese e mezzo di assenza. Ha lavorato a parte anche l’ultimo acquisto, l’ex nisseno Privitera, under che potrebbe gradualmente conquistare spazio e considerazione, una volta recuperata la forma migliore. Ancora assente Parachì, da giorni ai margini del gruppo, e l’altro ex milazzese Di Stefano.

Marco Guerriera

Marco Guerriera

Nella partitella, con Chiaria (autore di una tripletta) e Ferreira in evidenza, ha indossato la tradizionale divisa biancoscudata il potenziale undici di partenza, completato dal terzo portiere Mangini. Con Silvestri a bordo campo, è stato il giovane Caldore ad affiancare gli esperti Ignoffo e Cucinotta nella difesa a tre. A centrocampo Ferreira e Quintoni sulle corsie esterne, con il trio di centrali formato da Bucolo, Guerriera ed un ispirato Guadalupi, che non vede l’ora di affrontare domenica il Cosenza, la sua ex squadra. In avanti si è ricomposta la coppia formata da Chiaria, in rete domenica a Chieti, e capitan Corona, partito dalla panchina in Abruzzo ma candidato ad una maglia dal 1’ nel big-match con i silani.

In casacca blu, invece, il secondo portiere Iuliano, lo spagnolo Guilana, Bolzan, che appare finalmente ristabilito e De Bode in difesa. A centrocampo gli argentini Scoponi e Piovi, Simonetti, Gherardi e Siciliano, anche lui ormai stabilmente in gruppo. In avanti l’inedito duo composto da Lasagna e Buongiorno.

Commenta su Facebook

commenti