Cassino – Barcellona, scontro inedito al PalaSoriano

Basket Barcellona

L’ex dell’incontro sarà Daniele Grilli, indimenticata guardia tiratrice che ha passato due stagioni all’ombra di San Benedetto. Marsili e De Monaco presentano la sfida in terra laziale.

Arriva, a questo punto della stagione, la quarta di regula season e ad Atina, Palazzetto dello Sport “O. Soriano”, va in scena un inedito assoluto per il Campionato Nazionale di Serie B  Girone C, edizione 2016-17.

Infatti non ci sono precedenti tra le squadre che si affronteranno sul parquet dell’impianto della Val di Comino. La Virtus Cassino, targata Banca Popolare del Cassinate, affronta per la prima volta il Basket Barcellona retrocesso dalla Serie A2 e voglioso di fare bene in questo terzo livello del Basket italiano.

La BPC Virtus Cassino vanta 4 punti in classifica frutto di due vittorie ed una sconfitta. La formazione cassinate è infatti reduce da due vittorie ottenute in trasferta. Le vittorie in campo esterno sono arrivate la prima sul campo dei Tigers Forlì mentre la seconda, sabato scorso, su quello della Stella Azzurra Roma. La sconfitta invece è maturata proprio tra le mura amiche contro una delle formazioni più forti in assoluto di questo campionato, la Virtus Valmontone al termine di una battaglia cestistica risolta a 6 secondi dalla fine a favore dei casilini.

Contro la Virtus Cassino sul parquet di Atina scenderà la blasonata Basket Barcellona, società dal passato glorioso ma che da quest’anno è stata costretta a ripartire dal terzo livello del basket italiano. E tra le fila del Barcellona ci sono davvero ottimi giocatori e fino ad ora i siciliani sono stati abili a nascondersi tra le pieghe dei pronostici ma certamente tra gli addetti ai lavori grande rispetto suscitano Brunetti, Sereni e compagni. Un mix di esperti e giovani davvero temibile, ne sa qualcosa la Vis Nova Roma che ha patito la sconfitta interna proprio per mano dei siciliani che, 15 giorni orsono, con un raid mortifero hanno portato a casa la vittoria.

Nel roster siciliano poi figura anche Daniele Grilli, indimenticata guardia tiratrice di due stagioni di serie B in Terra di San benedetto. E suonano come monito al “Nessun Dorma” di pucciniana memoria per i benedettini, le parole di Daniele Grilli, l’ex di giornata, che come detto per due anni ha vestito la canotta rosso e blu della Virtus Cassino e che da ex vorrà a tutti i costi imporre il proprio marchio, d’autore, all’incontro.

La Virtus Cassino in difesa

La Virtus Cassino in difesa

“Sabato incontreremo una delle squadre accreditate per la vittoria del campionato” l’esordio di Grilli “e comunque una delle più forti. Sarà una partita molto difficile da un punto di vista sia fisico che mentale. Hanno un reparto lunghi molto, molto forte ed esperto, dispongono di un mix sugli esterni davvero di buon livello. Incontrerò il mio amico Marsili con cui ho condiviso tante gioie e vittorie; so che darà la carica ai suoi per vincere questa partita delicata, visto che in casa non anno ancora vinto”.

“Troveremo un’atmosfera da prima della classe” continua la guardia romana “disporranno del calore e della vicinanza dei tifosi, avranno grinta e voglia di vincere questa partita. Noi, ovviamente, faremo di tutto per dare qualcosa in più di loro, abbiamo tutte le motivazioni per portare a casa la vittoria poiché ci serve. Dobbiamo riscattare la sconfitta con la Luiss quindi l’impegno sarà massimo.”

Sull’altro fronte risponde proprio l’”amico” Marsili il quale, ai microfoni di Extra TV, ha dichiarato: “E’ ovvio che sarà una partita davvero complessa da decifrare, perché, statene certi, loro vorranno riscattare la sconfitta interna di domenica scorsa subita per mano della LUISS Roma. Ma anche noi non possiamo più permetterci passi falsi interni; abbiamo, per colpa nostra, lasciato due punti per strada, mi riferisco alla gara contro Valmontone per cui siamo molto ma molto concentrati sulla gara del Pala Sport del Soriano” continua il centro cassinate.

Daniele Grilli (Barcellona)

Daniele Grilli (Basket Barcellona)

Alla domanda poi su come valuta il suo inserimento nel roster rossoblù, Marsili risponde: “Siamo un gruppo nuovo, composto da dieci giocatori che mai avevano in precedenza giocato insieme. Questo è un elemento fondamentale da considerare, ma devo dire che stiamo crescendo davvero bene: abbiamo scelto di fare, per il momento, della difesa il nostro cavallo di battaglia. Prova di ciò è la prestazione che abbiamo fornito in casa della temibilissima Stella Azzurra Roma, sabato scorso: non facevamo canestro in attacco ed allora ci siamo rimboccati le maniche dietro, dandoci tutti una mano, per proteggere il nostro canestro. E’ chiaro che io sono venuto in questo gruppo non per mettermi in luce singolarmente. Ma d’altronde questo è stato sempre il DNA delle mie prestazioni, ovunque io sia andato a giocare. Il coach mi chiede di prendere rimbalzi, di difendere forte e di aiutare i compagni ed io sono qui per questo. E’ il mio lavoro sporco, quello per cui mi danno fiducia in questo team pieno di talento“.

“Per il momento non facciamo previsioni circa il nostro futuro“ continua Valerio Marsili “andiamo avanti, una partita alla volta con tanta, tanta voglia di fare bene. Il bene ovviamente è quello di tutti noi, mio e dei miei compagni di squadra“.

Anche il Team manager della formazione cassinate, Furio De Monaco, è intervenuto nella presentazione del match tra BPC Virtus Cassino e Basket Barcellona, palla a due sabato 22 ottobre 2016 alle ore 18.30 presso il Palasport di Atina. “Sappiamo che non sarà assolutamente semplice sbrigare questo tipo di pratica. Abbiamo studiato bene i nostri avversari e sappiamo che possono farci male in tanti modi. I ragazzi lo sanno, concentrazione alle stelle e massimo rispetto per tutti. Siamo nuovi e siamo in fase di crescita del team. Siamo soddisfatti della curva di apprendimento che i ragazzi hanno mostrato di aver appreso ma ovviamente sappiamo bene che dovremo fare molto ma ancora molto. Intanto devo dire che il gruppo sta rispondendo in maniera più che soddisfacente alle sollecitazioni dello staff tecnico . I nostri atleti sono vogliosi di far bene e mettersi a disposizione l’uno dell’altro, prova ne siano i due minuti finali della gara in casa della Stella Azzurra. Un match che si era complicato maledettamente ma che siamo stati bravi a rimettere sulla giusta via con un finale da grandissimo team” conclude il gigante cassinate.

Articolo di Megabasket.it

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva