Il Campione Giovanni Ficarra in visita all’AVIS come testimonial per la donazione del sangue

AVISFicarra AVIS

Lo scorso 6 ottobre il Campione di canottaggio Giovanni Ficarra (medaglia d’oro in Bulgaria nel 2015) ha fatto visita all’AVIS di Messina in qualità di testimonial per la donazione del sangue.

AVIS

Giovanni Ficarra mentre dona il sangue

L’iniziativa è stata promossa dall’ASD Circolo Canottieri Peloro presieduto dal vogatore Dario Feminò. L’incontro è stato coordinato dall’avv. Silvana Paratore, legale impegnato nel volontariato sociale, che ha dialogato con il giovane campione messinese sull’importanza di donale il sangue: “Per vincere… bisogna donare il sangue!!!!”. L’atleta messinese che vive in Umbria e studia Scienze Motorie, è stato vincitore di 4 campionati italiani di canottaggio svoltisi nel 2013 a Genova, nel 2014 a Sabaudia (Latina), nel 2015 a Lago Patria (Napoli), nel 2016 a Gavirate (Varese).

AVIS

Giovanni Ficarra insieme a Silvana Paratore

Nel 2016 è stato inoltre medaglia d’Argento ai Campionati Mondiali Universitari svoltisi in Polonia e medaglia d’argento ai Campionati Italiani assoluti di canottaggio svoltisi a Ravenna. Allenatore del giovane campione di canottaggio Alda Cama, Direttore tecnico dell’A.S.D. C.C. Peloro. Ad accoglierlo presso la sede dell’Avis Messina il Presidente dott. Francesco Previte, il Vicepresidente Vicario Gaetano Loria, il Vicepresidente Avis Michele Simola, insieme ai dottori volontari Giuseppa Centorrino, Lidia Termini, Gabriella Lupa,  Giuseppa Raffa, Marisa Nicolosi, Letterio Ranieri. La stessa avv. Paratore ha sottolineato: Il dono del sangue è un’esperienza di vera solidarietà, di notevole valore civico ed etico, un gesto di grande generosità, che permette di salvare tante vite umane. Donare il sangue è un gesto concreto di fratellanza; significa donare una parte di sé e della propria energia vitale a qualcuno che sta soffrendo, a qualcuno che ne bisogno; significa preoccuparsi ed agire per il bene della comunità e per la salvaguardia della vita. Come nelle partite, in cui la vittoria è il risultato di un gioco di squadra, anche per la donazione è così: tanti donatori contribuiscono alla vittoria del sistema sangue”.  Il Presidente Avis dott. Previte ha aggiunto: “Di sangue ci sarà sempre più bisogno, perché in sanità vengono fatti interventi sempre più complessi. Ciascuno di noi ha avuto, o potrebbe in futuro aver bisogno di sangue. Ricordiamocelo e andiamo a donare. Oltretutto, donare il sangue fa bene alla salute, ed è l’occasione per fare tutta una serie di esami e controlli che vengono fatti quando ci si presenta per donare. Migliaia di persone vivono grazie alla donazione di plasma, sangue e piastrine”.

 

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva