Cambia il regolamento per playoff e playout

La terna arbitrale

Stilato il regolamento per la stagione 2014/2015 riguardante i play off della Serie D. Il Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti, forte del consenso unanime espresso dalle Società in occasione dell’Assemblea elettiva tenutasi il 30 ottobre scorso riguardo la programmazione della fase post campionato, ratifica il regolamento play off e conferma la disposizione secondo la quale verranno riconosciuti dei contributi in denaro in caso di non ripescaggio in Lega Pro. Nello specifico, sarà di 30 mila Euro il premio per la vincente e di 15 mila per la finalista. Ma la novità più importante riguarda il peso della posizione ottenuta in classifica al termine della stagione regolare. La 3^ classificata entrerà in gioco in un secondo momento per affrontare la vincente dello scontro tra 4^ e 5^. La 2^ attenderà l’avversario che emergerà dalla sfida tra 3^ e vincente 4^ vs 5^. Altra novità importante, i Play Off si giocheranno indipendentemente dal distacco di punti in classifica esistente tra le squadre coinvolte. Confermato il criterio di vicinanza geografica tra le squadre interessate per determinare gli abbinamenti dalla terza fase in avanti, senza ricorrere al sorteggio integrale. Le semifinali si giocheranno in casa della squadra miglior classificata al termine della fase regolare. Questi i punti chiave, ecco il regolamento.

Mister Russo - Agropoli

Mister Russo – Agropoli

Prendono parte alla 1^ fase dei Play Off, in programma il 17 maggio, le squadre classificatesi al 4^ e 5^ posto di ogni singolo girone della Serie D. Nell’ipotesi che la vincente della Coppa Italia, la perdente della finale e la migliore semifinalista abbiano acquisito il diritto a partecipare ai Play Off, al posto di quest’ultima accederà alla 1^ fase la squadra classificata al 6^ posto. Il turno si gioca in gara unica in campo neutro, in caso di parità al termine dei 90’ saranno i supplementari a decretare la vincente. Se il pareggio persiste passa alla fase successiva la squadra meglio classificata al termine del campionato. Nell’ipotesi che al termine del campionato arrivino a pari punti due o più squadre al 2^, 3^, 4^, 5^ ed eventuale 6^ posto, per determinare la griglia dei Play Off si stilerà una classifica scaturita dai seguenti criteri: punti ottenuti negli scontri diretti tra tutte le squadre; differenza reti negli stessi incontri; differenza reti nell’intero Campionato; migliore posizione nella Coppa Disciplina; sorteggio. La vincente la 1^ fase incontro la 3^ classificata il 20 maggio in gara unica in campo neutro nell’incontro valido per la 2^ fase. In caso di parità al termine dei 90’ saranno i supplementari a decretare la vincente. Se il pareggio persiste passa alla fase successiva la squadra meglio classificata al termine del campionato. La 3^ fase al via il 24 maggio vedrà entrare in gioco la 2^ classificata che affronterà la vincente della 2^ fase. In caso di parità al termine dei 90’ saranno i supplementari a decretare la vincente. Se il pareggio persiste passa alla fase successiva la squadra meglio classificata al termine del campionato.

Savanarola dell'Akragas

Savanarola dell’Akragas

Nella quarta fase del 31 maggio vi partecipano le 9 vincenti del turno precedente in aggiunta alla migliore semifinalista di Coppa Italia, individuata con il criterio del miglior quoziente punti ottenuto nella manifestazione al termine dei tempi regolamentari rispetto all’altra semifinalista (in caso di parità si terrà conto della differenza reti generale delle gare di Coppa Italia e, in secondo ordine, della migliore classifica nella Coppa Disciplina del campionato). In questa fase, le cinque teste di serie saranno le squadre con la migliore posizione in classifica al termine della regular season (in caso di parità viene scelto il sodalizio con quoziente punti più elevato rispetto al numero di partite giocate). Si giocano gare uniche in casa della testa di serie ed, in caso di parità al termine dei 90 minuti, si effettueranno direttamente i tiri di rigore. La quinta fase in programma il 7 giugno coinvolge le cinque squadre vincenti la fase precedente e la perdente della finale Coppa Italia. Con gli stessi criteri validi nella terza fase, verranno altresì individuate tre teste di serie che si giocheranno la qualificazione fra le mura amiche in gara unica. Sempre calci di rigore in caso di parità al termine dei 90 minuti.

Semifinali il 10 giugno in partite uniche ad appannaggio delle vincenti della quarta fase più la società che ha alzato la Coppa Italia. La squadra che giocherà in casa, corrisponde alla miglior classificata (compresa vincente Coppa Italia) al termine della stagione regolare; in caso di parità verrà considerato il maggior quoziente punti rispetto al numero di gare disputate. In semifinale al termine dei 90 minuti eventualmente conclusi con punteggio di parità, verranno effettuati i calci di rigore. La finale, in programma per il 14 giugno, verrà disputata in campo neutro. Previsti i calci di rigore se il risultato termina in parità nei tempi regolamentari.

Un'esultanza del Due Torri (scatto di Andrea Rosito)

Un’esultanza del Due Torri (scatto di Andrea Rosito)

PLAY OUT (Scontri diretti per sancire retrocessioni e salvezze) – Un cambiamento sostanziale riguardante i Play Out per la stagione 2014/2015. Le squadre classificate al 16^ e 15^ posto (17^ e 18^ per i gironi A e D, 16^ e 17^ per quello B) retrocedono direttamente se al termine del Campionato il distacco rispettivamente dalla 13^ e 14^ (15^ e 15^ per i gironi A e D, 14^ e 15^ per il B) è pari o superiore a 8 punti. Abolito quindi il distacco di 10 punti in vigore nell’ultima stagione. Confermati gli scontri diretti tra la 13^ classificata e la 16^, la 14^ e la 15^ giocati in gare uniche in casa. della 13^ e 14^. Chi perde retrocede in Eccellenza, chi vince si salva. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati i supplementari, persistendo la parità retrocederanno le squadre peggior classificate al termine della stagione regolare. Confermato anche il resto del regolamento della scorsa stagione. Sempre in vigore quindi la regola che affida alla classifica avulsa il diritto alla partecipazione ai Play Out. Lo spareggio sarà utilizzato solo in caso di parità tra squadre per decretare salvezze o retrocessioni.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti