Camaro, 2-2 con l’Atletico Taormina nell’ultimo impegno interno

Camaro festa

Una bella e coinvolgente festa per celebrare il salto di categoria conquistato matematicamente sabato scorso: l’ultimo incontro casalingo di campionato consente al Camaro di dar sfogo alla gioia e ricevere l’abbraccio dei propri sostenitori e di quanti hanno faticato per una stagione intera. I festeggiamenti per il successo arrivano nel giorno del confronto con la seconda della classe ed è piacevole anche lo spettacolo offerto in campo dalle due squadre. Contro l’Atletico Taormina i neroverdi vanno sotto già dopo un minuto per il gol di Franco ma Cardia sigla l’1-1 al 7′. Al 38′ ancora Franco porta avanti gli ospiti ma Lucà fissa il punteggio sul 2-2 al 7′ della ripresa. A fine partita i fuochi d’artificio accompagnano la festa neroverde, proseguita a lungo in campo e negli spogliatoi. Già da lunedì si tornerà però a lavorare: mercoledì si torna in campo per il ritorno dei quarti di Coppa Sicilia contro la Nissa.

Il Camaro in festa

Il Camaro in festa

LA CRONACA – Camaro privo di diverse pedine importanti nel match che opponeva le prime due della graduatoria: out gli squalificati Cappello e Giglio, indisponibili anche Cannuni, Durante e Fiorito. Festeggiamenti per la Promozione già prima del calcio d’inizio, con tanti ragazzini di scuola calcio e settore giovanile in campo ad attendere l’ingresso delle due squadre. Dopo appena un minuto però l’Atletico Taormina è in vantaggio: cross di Famà da destra e deviazione sotto porta di Franco, che batte Berikashvili. Il Camaro non sta a guardare e bastano 7 minuti per vedere il gol del pari: cross da destra di Porcino, Buda controlla e tocca per Cardia, stop e destro a fil di palo su cui il portiere Monaco non può intervenire. Trovato l’1-1, il Camaro continua a spingere e al 9′ va vicino al vantaggio: percussione di Morgante sulla sinistra e palla a Buda, il capitano calcia in diagonale spedendo di poco a lato. Al 15′ Cardia innesca Morgante sulla sinistra, sul tiro-cross dell’esterno Lucà arriva con un istante di ritardo e la sfera scivola sul fondo. Ritmo tambureggiante quello impresso al match dal Camaro in questa fase: al 18′ splendido lancio di prima di Ricciardo per Buda, il cui tocco ravvicinato finisce di poco sul fondo. Ancora una chance per i neroverdi al 23′: sul cross di Morgante, Rifici riceve a centro area ma, ostacolato anche da una pozzanghera, non riesce a battere a rete. L’Atletico Taormina riesce a prendere le misure agli avversari nella parte finale del primo tempo e al 35′ è bravo Berikashvili a distendersi e neutralizzare la conclusione di Franco. Gli ospiti prendono coraggio e trovano il gol al 37′: è ancora Franco, sfruttando un errore in dispimpegno dei padroni di casa, a trafiggere Berikashvili e realizzare la rete dell’1-2. La reazione del Camaro non si fa attendere e, tra il 42′ e il 43′, ci provano prima Buda (conclusione a lato dalla lunghissima distanza) e poi Lucà, sul cui cross da destra Porchia rischia l’autogol.

Una fase di Camaro-Atletico Taormina

Una fase di Camaro-Atletico Taormina

Al primo tentativo del secondo tempo il Camaro perviene al pari: è splendida l’azione che coinvolge Rifici, Ricciardo e Buda prima del tocco vincente di Lucà da distanza ravvicinata per il 2-2. Al 12′ Ricciardo innesca Buda, destro dal limite alto di poco. L’Atletico Taormina replica al 18′ con il cross di Trovato e il tocco debole sotto porta di Franco che agevola l’intervento di Berikashvili. Al 19′ primo cambio neroverde: Russo rimpiazza De Maria. Al 22′ ancora applausi per il portiere del Camaro, che sfodera un pregevole intervento sulla botta da fuori di Cipolla. Al 29′ in campo anche Cammaroto, esce Rifici. La gara, condizionata anche dal campo pesante, cala un po’ di intensità in questa fase e bisogna attendere il 35′ per vedere un’altra azione pericolosa, ancora di marca ospite: Berikashvili anche stavolta è attento sulla conclusione angolata di Trovato. Il Camaro risponde con la combinazione tra Cammaroto e Buda che consente al capitano di andare al tiro da buona posizione, il suo tocco però è debole e Monaco fa suo il pallone. Al 40′ Ricciardo di prova dai 25 metri: destro potente ma leggermente fuori misura. Ancora Berikashvili protagonista nel finale: al 42′ il numero uno georgiano si oppone anche alla deviazione ravvicinata di Franco. Un’occasione per parte nei minuti di recupero: al 47′ Franco calcia a lato dopo una bella azione personale, al 48′ Buda mette in mezzo da sinistra ma Cammaroto riesce solo a sfiorare la sfera a due passi dalla linea di porta. Dopo 4 minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine dell’incontro e al “Marullo” può partire la festa, con tanto di giochi d’artificio. La sbornia va però smaltita in fretta perchè ad attendere i ragazzi di Lucà c’è mercoledì il match di ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia contro la Nissa.

Esultanza per i neroverdi

Esultanza per i neroverdi

Camaro – Atletico Taormina 2-2
Marcatori: 1′ pt Franco (AT), 7′ pt Cardia (C), 38′ pt Franco (AT), 7′ st Lucà (C).
Camaro: Berikashvili, Porcino, Morgante, De Maria (19′ st Russo), Mangano, Lauro, Lucà (36′ st Grasso), Cardia, Rifici (29′ st Cammaroto), Buda, Ricciardo. In panchina: De Luca, Bruno, Li Mura, Morgana. Allenatori Luigi Cappello – Michele Lucà.
Atletico Taormina: Monaco, Caserta, Demestri, Trovato, Porchia, Ciocarlan, Cavallaro, Messina, Famà, Cipolla (36′ st Noce), Franco. In panchina: D’Agostino, Faraci, Parisi, Muscarà. Allenatore Salvatore Pennisi.
Arbitro: Domenico Amendolia della sezione di Messina
Ammoniti: 24′ pt Cavallaro (AT), 46′ pt Mangano (C), 6′ st Cipolla (AT), 16′ st Ricciardo (C).
Espulsi: nessuno. Recupero: 2′ pt, 4′ st.

Autori

+ posts