Calcioscommesse, si indaga su Savona-Teramo. Gli abruzzesi: “Totalmente estranei”

Il direttore sportivo del Teramo Marcello Di Giuseppe

La Polizia ha notificato stamani 5 avvisi di garanzia ed eseguito altrettante perquisizioni domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Catanzaro sul calcioscommesse. Al centro delle nuove indagini la gara Savona-Teramo di Lega Pro che ha consentito agli abruzzesi di ottenere la promozione in serie B. Ci sono anche il collaboratore tecnico del Parma ed ex ds della Ternana Giuliano Pesce e il presidente del Teramo Luciano Campitelli, tra i 5 nuovi indagati. Hanno subito perquisizioni e ricevuto un avviso di garanzia il ds del Teramo Marcello Di Giuseppe, quello del Savona Marco Barghigiani ed il calciatore del San Paolo Padova Davide Matteini. Questo il comunicato del Teramo Calcio in merito all’inchiesta: “La S.S. Teramo Calcio, in merito alle notizie di stampa circolate sul presunto coinvolgimento del club in riferimento alla gara Savona – Teramo, su indagine disposta dalla Procura della Repubblica di Catanzaro, nell’affermare, senza timore di essere smentita, la totale estraneità a qualsiasi ipotesi delittuosa o illecita, dichiarandosi serena sotto ogni profilo e riponendo, contestualmente, assoluta fiducia nell’operato della magistratura, auspica nell’interesse proprio, della tifoseria e della città tutta, che venga fatta prontamente chiarezza sull’intera vicenda”.

Commenta su Facebook

commenti