Cacciola: “Che opportunità il Giro a Messina. Circuito cittadino come a Torino e Milano”

Gaetano CacciolaL'assessore alla mobilità del Comune di Messina Gaetano Cacciola (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Conferenza stampa di presentazione al Comune della quinta frazione del Giro d’Italia, che mercoledì 10 maggio farà tappa a Messina. L’assessore alla mobilità Gaetano Cacciola ha sottolineato l’importanza dell’evento: “Il passaggio della carovana rosa rappresenta un’opportunità unica per la città, in termini di visibilità. Dobbiamo ringraziare il nostro concittadino Vincenzo Nibali, che con i suoi successi ha inevitabilmente influito sugli organizzatori”.

Giro d'Italia

Un momento della conferenza stampa svoltasi al Comune (foto Vincenzo Nicita Mauro)

A differenza di quanto avvenuto in passato, questa volta i corridori resteranno più a lungo sulle nostre strade: “Sarà un circuito cittadino, come avviene a Torino e Milano. Siamo onorati ed orgogliosi, ma ci sono ovviamente delle conseguenze e dei disagi che dovremo sopportare. Chiuderemo al transito numerose strade. Vi saranno tantissimi visitatori: in Sardegna hanno registrato uno straordinario afflusso. La Prefettura disporrà un piano complessivo, che terrà conto anche dei comuni della Provincia”.

Imponenti le misure di sicurezza, anche perché un evento del genere comporta un afflusso superiore di dieci volte superiore al già partecipato corteo di “Libera” del gennaio scorso: “Il tracciato coinvolgerà Messina fin dalla Statale 114. I ciclisti percorreranno interamente la via La Farina, fino al Viale Europa. Lì la svolta a sinistra, sul lato nord, per arrivare alla rotonda con la Cesare Battisti, che sarà percorsa fino alla via Tommaso Cannizzaro. Ancora una svolta a sinistra, poi i corridori si immetteranno sul corso Cavour fino a Piazza Castronovo. Lì è prevista l’inversione del senso di marcia e la prosecuzione verso la Prefettura”.

Giovanni Foti

Il direttore generale dell’Atm Giovanni Foti (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Il circuito cittadino prevede un doppio tour del centro città: “Nel primo giro si arriverà fino a Piazza Cairoli, per poi proseguire lungo le vie dei Mille, Santa Cecilia e riprendere la Cesare Battisti dove inizierà il secondo giro. La volata finale è prevista di fronte al Municipio. La carovana rosa correrà in uno scenario unico, nel centro storico e davanti al Porto”. 

Cacciola rivolge però un autentico appello ai messinesi: “Chiediamo di rispettare i provvedimenti che saranno in vigore dalle 14:30 alle 17:30 del 10 maggio. In questi orari lo svincolo a Tremestieri sarà aperto solo per gli imbarchi dei mezzi pesanti, che potranno accedere alla chiocciola e quindi al porto ma non potranno immettersi sulla strada statale 114. A Messina Centro sarà consentita solo l’uscita per i mezzi leggeri che si imbarcano alla rada San Francesco. Messina Boccetta sarà chiuso in uscita dalle 15:30 alle 17:30. San Filippo e Gazzi resteranno invece aperti”.

Messina cercherà di non farsi trovare impreparata: “Si lavorerà fino a martedì, alla vigilia dell’evento. Sono previsti interventi di scerbatura lungo tutto il percorso. Già da domenica il comitato organizzatore monitorerà le condizioni del manto stradale, anche se si è già intervenuti in numerosi tratti. Mercoledì sarà meglio utilizzare il servizio pubblico e i parcheggi; in questo modo ci si potrà muovere più agevolmente”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com