Buona la prima per Ducarello, Barcellona costruisce la vittoria con un superbo Fantoni. La Sigma scaccia le paure (VIDEO)

La gioia incontenibile dei giocatori della Sigma Barcellona al termine della sfida di Napoli
La gioia incontenibile dei giocatori della Sigma Barcellona al termine della sfida di Napoli

La gioia incontenibile dei giocatori della Sigma Barcellona al termine della sfida di Napoli

La svolta tanto auspicata dall’intero ambiente della Sigma Barcellona è arrivata al PalaBarbuto di Napoli. La formazione del nuovo tecnico Ugo Ducarello si regala un capodanno da ricordare dominando il match contro l’Expert e concludendo il 2013 con un successo che interrompe a quattro la serie negativa di sconfitte (il bilancio ora è di 8 vittorie e 6 sconfitte che vale il sesto posto in  classifica a quota 16 punti).
Coach Cavina può sfruttare al massimo le rotazioni della sua squadra, partendo da un quintetto composto da Black, Malaventura, Weaver, Allegretti e Brkic.
Barcellona di contro deve fare i conti con l’ennesimo forfait di Nicola Natali (per l’ala il recupero è stimato entro gennaio), scongiurata invece a sorpresa l’assenza data quasi per certa di Demian Filloy, alle prese con un’infiammazione al ginocchio rimediata a ridosso di Natale. L’ex Reggio Emilia infatti non è solo in gruppo, ma anche in starting-five con Pinton preferito in regia a Collins, Maresca, Filloy, Young e Fantoni.

Un'entrata a canestro di Alex Young, 24 punti per la guardia dell'Indiana

Un’entrata a canestro di Alex Young, 24 punti per la guardia dell’Indiana

Il primo possesso è marchiato Sigma Barcellona grazie al canestro di Fantoni ma Allegretti risponde prontamente (3-2). Dopo qualche minuto di gara Young, Fantoni e Maresca distanziano i padroni di casa limitando i loro attacchi e segnando 8 punti consecutivi (6–15). Allegretti interrompe il silenzio “azzurro” ma è sempre Fantoni ad incrementare il vantaggio portando i compagni a +13 (8–21). Coach Ducarello responsabilizza anche gli under facendo entrare in campo il gelese Dispinzeri quando mancano cinquanta secondi al termine del periodo. Il primo quarto termina 10–22.
Le due squadre ritornano in campo per il secondo periodo, ci pensano Black e Bryan a rompere il ghiaccio per i padroni di casa. Sul fronte siciliano ci pensa Andre Collins con una tripla. Nel frattempo però i napoletani accorciano le distanze ad opera di Weaver (5 punti) portandosi sul punteggio di 21–26. Per Barcellona entra in gioco l’orgoglio che consente ai giallorossi di ripristinare il vantaggio a +10 (23–33), grazie ai canestri di Collins, Fantoni e Young. L’esperienza di Malaventura unita all’abilità di Weaver riducono lo svantaggio per i napoleani portandosi sul -4 (29 – 33) dopo sette minuti di gara. Coach Ducarello richiama i suoi in panca per riorganizzare le idee; al ritorno sul parquet prima Pinton con una tripla, poi Young e Collins realizzando due punti a testa, concretizzano le parole del Coach facendo volare i giallorossi (31–40). Napoli prova a reagire con i canestri di Brkic e Malaventura, ma Barcellona chiude il primo tempo mandando a segno anche Fantoni e chiudendo con il punteggio di 36–42.

L'Mvp dell'incontro Tommaso Fantoni, autore di 31 punti ed 11 rimbalzi

L’Mvp dell’incontro Tommaso Fantoni, autore di 31 punti ed 11 rimbalzi

Nel terzo quarto l’Expert Napoli si fa avanti portandosi a -3 con i canestri del suo uomo di punta, Weaver, dall’altra parte Collins e Fantoni suonano la carica segnando 6 punti intervallati da un canestro di Black (43–48). Più volte i ragazzi di coach Cavina provano a riagganciare gli ospiti, che fino a questo momento sono sempre riusciti a mantenere le distanze. Fantoni, Maresca Filloy e Young si caricano sul groppone la squadra e la riportano sopra di 12 punti (46–58). Weaver e Allegretti provano a limitare gli attacchi dei siciliani ma in certi frangenti Maresca e compagni sembrano essere incontenibili. Il terzo periodo termina 52–62.
Il quarto periodo si apre come sempre con Napoli che prova a ridurre al minimo lo scarto con i canestri di Brkic, Black e Weaver (59–65). Dopo tre minuti di gara i giallorossi non riescono a sbloccarsi, mentre Napoli ne approfitta per accorciare ulteriormente le distanze (62–65). A sbloccare la situazione in casa Sigma ci pensa lo “Squalo di Livorno” Fantoni ma non basta per tenere a bada i padroni di casa che grazie a Weaver e Ceron si portano sotto di 1 solo punto (66-67).
I ragazzi di Cavina riescono a mettere la testa avanti (68–67) grazie al canestro di Brkic. Il film già visto nelle ultime partite, quando la squadra giallorossa non è riuscita a gestire l’ampio vantaggio iniziale, in Campania però non si ripete. Fantoni, Young e Filloy con orgoglio e prepotenza riportano sopra nel punteggio i giallorossi 70–75. La squadra napoletana si riunisce in panca per riorganizzare i giochi ma Barcellona va avanti per la propria squadra nonostante Brkic provi a recuperare punti a suon di sportellate.

Collins in difesa su Black

Collins in difesa su Black

Ceron riaccende le speranze con una tripla che vale il -3, (75–78). Il cronometro mette in mostra cinquanta secondi da giocare e Barcellona tiene duro riuscendo a neutralizzare gli avversari, allungando il proprio vantaggio grazie ai vari Fantoni, Collins e Young. La gara termina 78–86, sono due punti di paltino per i siciliani.
Monumentale la prova del lungo livornese Tommaso Fantoni che mette a segno una doppia doppia con 31 punti e 11 rimbalzi, doppia doppia sfiorata anche da Andre Collins con 13 punti e 9 assist. Per Barcellona si tratta della fine di un incubo durato un mese e che ha comportato il cambio di conduzione tecnica. Adesso la squadra del presidente Immacolato Bonina vuole principalmente ritrovare la necessaria serenità per continuare a recitare il ruolo di pretendente alla vittoria finale del campionato a partire già dalla prossima sfida in programma il 5 gennaio 2014 al PalAlberti contro la lanciatissima Veroli. Dopo due sconfitte interne (Trento e Torino, ndc) non c’è migliore occasione per riprendere a festeggiare davanti al pubblico amico.
In sala stampa questa l’analisi del tecnico partenopeo Demis Cavina: ‘’Le statistiche credo possano raccontare parzialmente la nostra partita. Nel primo tempo abbiamo tirato con il 50% ai liberi e mostrato scarsa precisione da tre punti. Abbiamo comunque cercato di avvicinarci a canestro, caricando Barcellona di falli, ma quando hai una partita giocata punto a punto non devi sbagliare più niente per portare a casa la partita. Lo sforzo per rientrare in partita è stato grande e questo alla fine lo abbiamo pagato. Il quinto fallo dubbio di Brkic è stato un fattore. Non siamo stati capaci di far nostri gli episodi. Nel primo tempo siamo stati poco aggressivi, Fantoni ci ha attaccato bene e non siamo riusciti a fermarlo’’.

La difesa di Filloy, recuperato in extremis, su Weaver

La difesa di Filloy, recuperato in extremis, su Weaver

Azzurro Napoli Basket – Sigma Barcellona  75–86 
Parziali: 10– 22;  36-42 (26–20); 52-62 (16–20); (26–20)
Sigma Barcellona: Young 24, Dispinzeri, Toppo, Maresca 4, Collins 13, Filloy 11, Iurato, Pinton 3, Fantoni 31, De Leo n.e. All: Ugo Ducarello.
Expert Napoli: Malaventura 10, Allegretti 12, Black 16, Weaver 20, Brkic 11, Esposito n.e., Valentini, Montano 3, Bryan 10, Izzo n.e., Ceron 5. All: Demis Cavina

Questo il video con le migliori azioni del match vinto dalla Sigma Barcellona a Napoli:

Commenta su Facebook

commenti