Bilancio in chiaro scuro per il CUS Unime nel concentramento di ritorno Indoor

La formazione del Cus Unime

 

Si conclude con il bilancio di un pareggio ed una sconfitta il Concentramento Regionale di ritorno di hockey indoor, disputato domenica scorsa al PalaCus Angelo Arcidiacono di Catania.
Con un pizzico di fortuna in più e qualche assenza in meno, probabilmente, il CUS Unime avrebbe potuto fare bottino pieno nelle due gare giocate. Le defezioni dell’ultima ora di Antonio Colombo, Federico Cardella, Emanuele De Gregorio e Federico Ficarra, rimasti tutti a casa con l’influenza, ma sostituti ottimamente dai giovanissimi Daniele Romano, e Manuele Mirisola, hanno pesato sull’economia soprattutto della gara con Barcellona, persa 4-2. Anche questa volta, cosi come all’andata, i messinesi chiudono il primo tempo sotto di due reti, per poi agguantare ad inizio ripresa il pareggio e, addirittura, sfiorare il vantaggio nella ripresa, per poi vanificare nel finale quanto di buono fatto. Seconda gara, invece, vinta dai ragazzi allenati di Giacomo Spignolo contro i Master Sicilia. Gara perfetta degli universitari che vincono 7-3, con capitan Rinaldi in grande spolvero autore di un poker di reti.
Con i tre punti conquistati il CUS Unime chiude la classifica finale al quarto posto; a vincere il torneo indoor è stata la Polisportiva Universitaria Messina davanti all’HCU Catania. Al di la della posizione in classifica generale certamente il tecnico cussino può ritenersi soddisfatto di quanto fatto vedere dai suoi ragazzi, che fa ben sperare anche in vista dell’ultimo appuntamento stagionale indoor che vedrà il CUS Unime impegnato nel V Memorial Marco Meesa, in programma domenica prossima al Pala San Filippo, quando gli universitari dovranno difendere il trofeo conquistato lo scorso anno.

Commenta su Facebook

commenti