Betaland, il tributo a Gianluca Basile da parte del Ds Giuseppe Sindoni

La corsa esultante di Gianluca Basile

All’indomani dell’annuncio del ritiro dal basket giocato da parte di un monumento della pallacanestro nazionale ed europea come Gianluca Basile, il Ds della Betaland Capo d’Orlando Giuseppe Sindoni ha lasciato un messaggio su Facebook dedicato ad uno dei tanti campioni che sino allo scorso maggio hanno calcato le tavole del PalaFantozzi. Questo il testo integrale.

“Potrei renderti omaggio elencando le decine di titoli o riconoscimenti o ancor più semplicemente decantando il tuo talento. E invece ti racconto la storia di un bambino…

Un bambino di 10 anni che si innamora di questo sport vedendoti giocare la finale degli Europei del ’99, un bambino che vede la sua prima partita di Serie A al PalaDozza e che ti aspetta fuori dal parcheggio per farsi autografare la maglia.

Un bambino che giorno dopo giorno, per anni, prova ad emularti prendendosi decine di tiri fuori ritmo e fuori equilibrio beccandosi le peggiori maledizioni dai compagni di squadra. Un bambino che viene fino a Barcellona per vederti giocare e capire quanto il tuo cammino sia diventato leggendario anche lontano da qua.

Un bambino che qualche anno dopo sente squillare il proprio cellulare e rispondendo sente una voce dire: “Viene.” Un bambino che ha avuto la fortuna di viverti ogni giorno per tre incredibili stagioni e che non smette di emozionarsi quando incrocia la tua strada.

Betaland Capo d'Orlando

Il Direttore Sportivo Peppe Sindoni – (Foto R. Fazio)

Qual bambino sono io… e oggi ti sono tanto grato per quello che mi hai trasmesso ed insegnato, prima da idolo assoluto e poi da meraviglioso compagno di viaggio.

Grazie Gianluca Basile, anima lieve del parquet. Il più grande di tutti”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti