Berardi: “Dopo lo 0-1 un altro Messina. Dovremo fare di più per risalire la china”

Berardi tra i pali

E’ un risultato che non soddisfa a pieno il Messina. Questa l’analisi del portiere Alessandro Berardi dopo l’1-1 con l’Andria: “Dispiace pareggiarla perchè in settimana l’avevamo preparata bene, non sottovalutando l’Andria. Sapevamo che erano una squadra compatta, che ci avrebbe aspettato e sarebbe ripartita. Così è stato. Non ci hanno sorpreso però inizialmente siamo andati comunque in difficoltà. Purtroppo non siamo riusciti a vincere, peccato perchè le occasioni le abbiamo avute e la reazione dopo il gol c’è stata. Dopo lo svantaggio c’è stato soltanto il Messina in campo. Questo ci deve dare forza mentalmente per farci preparare la prossima gara con delle sicurezze”.

L'ingresso in campo

L’ingresso in campo (foto Isolino)

Al collega Poluzzi non può che rivolgere i complimenti: “Il loro portiere è stato bravo e reattivo, per due volte su Pozzebon, rimanendo fermo fino all’ultimo. Ha fatto due belle parate. Sono partite particolari queste, che in certi casi addirittura perdi. Non potendo vincere, siamo stati bravi ad evitare la beffa. Ci abbiamo messo una pezza e comunque ci ritroviamo con un punto in più in classifica che ci fa prolungare la striscia positiva”.
Rispetto al precedente confronto con il Matera è cambiato il copione del match: “Avremmo dovuto fare la partita, per la prima volta nel recente passato, anche perchè loro avevano disputato un turno infrasettimanale per via della Coppa. Erano tutti sotto la linea della palla e poi sfruttavano le ripartenze e i contropiede. Inizialmente hanno fatto bene, poi abbiamo preso le misure dopo la scossa del gol. Abbiamo reagito, facendo noi la partita”.
Akragas, Fondi e Melfi le prossime avversarie. E’ un calendario da sfruttare? “Ogni volta che vai ad affrontare una squadra trovi motivazioni diverse ed un avversario che ha stimoli differenti. Nessuna partita in questo girone C è facile e nessuna squadra parte battuta. Ogni gara avrà le sue insidie e ci porrà di fronte a degli ostacoli. Noi abbiamo fatto bene con le formazioni che sono nella parte alta della graduatoria e dovremo fare altrettanto con quelle che magari sono sotto di noi”.
Sei i risultati utili consecutivi. La scossa sotto la gestione Lucarelli c’è stata,, ma adesso bisogna accelerare: “E’ stato importante uscire da un momento difficile, pur avendo affrontato un calendario particolarmente duro. Siamo stati bravi, adesso accantoniamo questi risultati. C’è un intero campionato davanti e dovremo fare ancora di più rispetto a quanto fatto fino ad adesso per tirarci fuori e scalare la classifica”

Commenta su Facebook

commenti