Benini: “Il Messina interessato a Gyasi. Potrebbe pesare la volontà del Torino”

Emmanuel GyasiGyasi con la divisa del Torino

C’è anche l’attaccante ghanese Emmanuel Gyasi tra i tanti profili sondati dal direttore sportivo Vittorio Tosto, che prosegue senza sosta la ricerca di under utili per il nuovo scacchiere affidato alle cure di Valerio Bertotto, da affiancare al riconfermato Mileto e a chi è già certo di indossare il giallorosso, come il genoano Simone Ricozzi.

Emmanuel Gyasi

Gyasi durante la sfida tra Torino e Samp nel campionato Primavera

A chiarire la situazione contrattuale della punta ex Carrarese (quest’anno 24 presenze e 6 reti in Lega Pro) è il procuratore Alessandro Benini: “Ho sentito Vittorio Tosto, che conosco bene. Gli ho spiegato che non vogliamo trovarci spiazzati tra un anno, per cui stiamo discutendo con il Torino per prolungare il contratto che scadrà nel giugno 2017. Subito dopo decideremo la nuova destinazione, ritengo già nel corso della prossima settimana”. La trattativa con il club piemontese inciderà anche sulle successive scelte: “Se troveremo l’accordo inevitabilmente peserà la volontà della società, altrimenti conterà di più il nostro parere. È l’inevitabile gioco delle parti”.

Ultimata la trafila nel settore giovanile granata, Gyasi siglò un quadriennale nel 2013. “Nel vivaio, dalla “Berretti” alla “Primavera”, si è sempre ben disimpegnato, siglando una decina di reti l’anno. Passò in prestito alla Pro Vercelli, che non a caso recentemente si era reinteressata a lui. Il tecnico, Moreno Longo, lo aveva già allenato nel Torino e lo conosceva bene. Per qualche settimana abbiamo confidato nella possibilità del salto in serie B ma ora quell’interesse è tramontato”.

Emmanuel Gyasi

Gyasi con la divisa della Carrarese, con cui ha siglato sei reti

Alla porta di Benini hanno già bussato altri cinque club di Lega Pro (Sambenedettese, Pistoiese, Viterbese, Gubbio e Francavilla), a conferma delle qualità del 22enne: “Ha fatto molto bene a Carrara con Remondina in panchina. È arrivato tardi, dal momento che si aggregò soltanto ad agosto. Al di là delle sei reti, ha dimostrato le sue qualità, sbagliando poche partite. Purtroppo per la frattura del metatarso ha saltato l’ultima parte della stagione. Altrimenti avrebbe fatto ancora meglio”.

L’attaccante ghanese ha indossato altre due maglie nel 2014/2015, trovando la via della rete nel Mantova di Juric, il tecnico croato che ha traghettato il Crotone in A e ora si è trasferito a Genova: “Ha trovato poco spazio a Pisa, mentre da gennaio è andata molto meglio in Lombardia”.

Emmanuel Gyasi

Emmanuel Gyasi in azione con la maglia del Torino

L’infortunio che ha tenuto Gyasi per qualche mese lontano dal campo non preoccupa Benini: “Emmanuel si allena giornalmente da diverse settimane con tecnici specializzati al “Fisio&Lab”, il centro sportivo del Torino. Fisicamente è guarito ed è pienamente recuperato. Sono certo che comincerà meglio di un anno fa, soprattutto se si accaserà già a luglio”. Dopo avere rinunciato a under come Padulano, Barisic e Salvemini, il ds Tosto cerca quindi un altro giovane che sia in grado di garantire tante reti, confermando l’ottima annata nella Carrarese.

Commenta su Facebook

commenti