Basket School a punteggio pieno. Il Castanea vuole crescere in attesa del derby

Nessun proclama sbandierato ai quattro venti ma l’unica consapevolezza di lasciar parlare il campo e di conseguenza i risultati che in questo inizio di stagione non stanno mancando. Quello che il parquet decreterà sarà accettato dalla nuova versione del Basket School Messina, partito con rinnovate ambizioni dopo le ultime stagioni grazie ad una consolidazione societaria ed un parziale restyling al roster. La formazione della presidentessa Samiani infatti dopo aver accolto nuovi dirigenti ha affidato la conduzione tecnica a Dani Baldaro, coach di grande esperienza e voglioso di accomunare il proprio nome al team biancorosso. Dopo il fortunoso esordio nel campionato di serie D con la Fortitudo Palagonia la squadra ha superato a pieni voti anche il primo esame in trasferta sul campo della quotata Salusport Priolo dell’ex Amatori Messina Carmelo Santaera (sfida nella sfida con l’ex compagno Gabriele Adorno, play degli “scolari”). Come nelle previsioni è stata una gara a lungo combattuta con un primo tempo condotto dagli ospiti trascinati per mano da un Tomas Di Dio (35 punti) che poco c’entra con questa categoria.

L'allenatore del Basket School Dani Baldaro

L’allenatore del Basket School Dani Baldaro

Gli aretusei di Gino Coppa con un break di 22-11 nel terzo quarto ribaltavano l’inerzia del match ma l’esperienza di Adorno e Mazzù evitava problemi e risultava decisiva nel finale punto a punto, ribattendo le iniziative dei locali Tringali e Nicita. Il 74-72 finale schiude il primo posto provvisorio in classifica che regala fiducia in vista del derby di domenica contro il Castanea.
Notizie meno positive sono quelle che giungono proprio dalla squadra di Filippo Frisenda al secondo ko consecutivo dopo quello di misura con Zafferana. A Catania contro l’Alfa partita subito in salita con gli etnei che doppiavano gli avversari alla prima sirena (24-12). I peloritani non riescono a rientrare in gara in una serata poco fortunata al tiro, col solo capitan D’Ignoti e Campanella in doppia cifra. La Polisportiva guidata da Di Masi, alla prima affermazione stagionale, era sospinta dal contributo del trio Licciardello (20), Saccà e Gambino (17 a testa), quest’ultimo giocatore con trascorsi anche in serie maggiori. Sguardi comunque già rivolti al prossimo impegno, la stracittadina testa-coda in programma al PalaRitiro contro l’attuale capolista del girone Orientale. Si tratterà della classica sfida dove i pronostici della vigilia potrebbero essere smentiti facilmente ma servirà una grande prestazione ai giallo viola di “casa” per impensieire gli uomini di Baldaro.

Salusport Priolo- Basket School Messina 72-74
Salusport Priolo: Minafrone, Parrinello 6, Arena, Santaera 15, Nicita 14, Fiducia 2, Gagliuolone, Greppi 5, Sgarellino 12, Tringali 18. Allen. Gino Coppa.
Basket School Messina: Trimarchi 2, Adorno 14, Casile, Donia Sofia, Occhino 3, Pino, Di Dio 35, Mazzù 14, Andronico 2, Calderazzo 4. All. Baldaro.
Arbitri: Di Franco e De Giorgio di Catania.
Parziali: 15-22, 33-40, 55-51.

Pol. Alfa-Castanea 81-54
Polisportiva Alfa Catania: Signorello 2, Valenti 5, Saccà 17, Marino 2, Spadaro, Licciardello 20, Bellitti, Gambino G., Pennisi 7, Marchetta 8, Gambino F. 17, Alfre 3. All. Di Masi.
Castanea: Balagano, Frisone 5, Carpinteri 4, D’Ignoti 18, Bonsignore 2, Campanella 13, Amato, Arico 4, Manasseri 5, Sturniolo 3. All. Frisenda.
Arbitri: Anzaldi di Piazza Armerina Spadaro di Enna.
Parziali: 24-12; 49-28; 63-39.

Filippo Frisenda, presidente ed allenatore del Castanea

Filippo Frisenda, presidente ed allenatore del Castanea

La classifica:
Basket School Messina e Aci Bonaccorsi 4 punti;
Zafferana, Priolo, Alfa Catania, Mascalucia 2;
Castanea e Palagonia 0.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti