Basile illustra i suoi programmi: “Rilanciare gli stadi e lo sport amatoriale”

Federico BasileGiorgio, Basile, D'Arrigo e Gallo in conferenza stampa

Si è svolta sabato mattina la conferenza stampa del candidato sindaco Federico Basile sulle tematiche sportive. Alla conferenza hanno partecipato i dirigenti sportivi Francesco Giorgio e Antonio D’Arrigo, che hanno coadiuvato l’esponente indicato dal sindaco uscente Cateno De Luca nello sviluppo delle linee programmatiche per le politiche sportive, e l’assessore designato Francesco Gallo.

Federico Basile

Federico Basile è il candidato supportato dal sindaco uscente Cateno De Luca

“Intendo dedicare energie e risorse finanziarie e umane adeguate al momento storico che sta iniziando, che deve essere quello del rilancio dello sport a Messina non solo a livello agonistico ma soprattutto amatoriale, diventando veicolo di crescita sul piano economico, sociale e turistico. Tra le priorità programmatiche – ha sottolineato Basile – la necessità di avviare sinergie con tutti gli attori del territorio che a vario titolo si occupano di sport per promuovere la pratica sportiva. Al centro ovviamente gli impianti sportivi con attenzione al Polo sportivo San Filippo, lo Stadio Celeste oltre ovviamente alla realizzazione di nuovi impianti per lo sport di base, con riferimento in particolare alle aree liberate dal risanamento e la riqualificazione delle palestre scolastiche per un loro utilizzo più intensivo da parte delle associazioni sportive cittadine”.

Francesco Gallo

L’assessore comunale allo Sport Francesco Gallo

Al fianco di Basile l’assessore designato Francesco Gallo, che dopo aver illustrato le criticità riscontrate e in gran parte superate negli ultimi due anni ha sottolineato l’importanza di un potenziamento degli uffici tecnici dedicati alla manutenzione degli impianti sportivi comunali con particolare riferimento al reperimento dei fondi del Pnrr. “Il lavoro svolto per favorire in maniera efficace l’esternalizzazione della gestione degli impianti – ha spiegato Gallo – ha riscontrato infatti qualche ritardo nei tempi di attuazione per la lentezza della macchina amministrativa. Ciò non sminuisce l’importanza di aver ottenuto oltre sei milioni di euro di finanziamenti e di aver sostenuto le società sportive messinesi in un periodo reso ancora più difficile dall’emergenza Covid”. 

Antonio D'Arrigo

L’ex direttore generale dell’Acr Messina Antonio D’Arrigo (foto Giovanni Isolino)

“Stiamo lavorando ad un modello che guardi all’intero mondo dello sport e che non punti al singolo problema – ha affermato Giorgio –. Pensiamo sia importante valorizzare le peculiarità del territorio ed essere capaci, programmando a media e lunga scadenza, di creare le condizioni affinché i monti ed il mare diventino elementi essenziali nel progetto di attrazione turistico-sportiva, implementando e potenziando esperienze già presenti sul territorio. Miriamo a creare tutte le condizioni per poter attrarre ed accogliere manifestazioni ed eventi sportivi a carattere regionale, nazionale ed internazionale, inserendoli tra le attività di promozione del nostro territorio”. Messina dal 6 all’11 settembre ospiterà i campionati del mondo di tiro al volo specialità elica, che faranno arrivare in città i migliori atleti su scala mondiale.

Antonio D’Arrigo nel suo intervento ha invece evidenziato “la necessità di non sprecare le risorse del Pnrr, come avvenuto di recente con la decisione del Commissario di richiedere quasi 4 milioni di euro per la realizzazione di un Pattinodromo al Cep. Soprattutto bisogna partire dall’esempio virtuoso dell’impianto di Bisconte per sostenere e coadiuvare tutte le società sportive che sono o saranno impegnate nella gestione di impianti sportivi. Su questo tema metto a disposizione di Federico Basile la mia esperienza e professionalità”. 

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.