Barcellona in finale nel Memorial David Basciano, battuta l’Orlandina 92-79

Va alla formazione allenata da coach Perdichizzi il primo derby stagionale. I giallorossi hanno superato i paladini di Pozzecco grazie ad un ottimo ultimo quarto. Grande prova di Collins, autore di 35 punti, in doppia cifra anche Filloy (19) e Young (17). Per Capo d’Orlando, sceso in campo senza Basile, in evidenza Archie (19), Soragna e Portannese (17 a testa).In finale i giallorossi affronteranno Trapani che ha superato Agrigento 86-70.


I giallorossi di coach Perdichizzi si aggiudicano con il punteggio di 92-79 il primo derby della stagione contro l’Orlandina Basket e conquistano la finale del Memorial David Basciano. Teatro della sfida il PalaIlio di Trapani dove le due formazioni si sono affrontate per la semifinale del memorial dedicato allo sfortunato fratello del presidente granata.


E’ stata gara vera fra le due formazioni messinesi, gioco maschio, contatti, falli tecnici, espulsioni:insomma un derby in piena regola! 

La Sigma parte subito forte, è Filloy con due triple a regalare il primo vantaggio ai giallorossi (11-14 al 5′). Ma l’Upea ha una grande reazione e grazie alle penetrazioni di Portannese ed i piazzati di Wright, trova le chiavi per scardinare la difesa barcellonese e chiudere in vantaggio, 24-21, al 10′.


La partita è molto combattuta, i giocatori non risparmiano energie e rispondono colpo su colpo alle giocate degli avversari. Quando l’Orlandina tenta l’allungo, Barcellona è brava a non disunirsi e rimanere ancorata al match. pur esprimendo una pallacanestro non bellissima, per via dei carichi di lavoro a cui sono sottoposte dai rispettivi allenatori, le due formazioni danno vita ad una gara avvincente. A metà partita il tabellone recita 43-39 per i ragazzi di Gianmarco Pozzecco.

Al rientro dagli spogliatoi gli uomini di punta delle due contendenti prendono in mano le redini del match: da un lato uno stratosferico Collins (8/11 da tre, fa ammattire chiunque tenti di contenerlo), dall’altro Soragna, che non sbaglia un tiro. Il 33′ segna però l’ultimo vantaggio Upea sul 71-69. Da qui in poi la maggiore verve ma soprattutto l’esperienza degli uomini di Perdichizzi permettono ai giallorossi di portarsi in vantaggio. 

Gli animi si inaspriscono, viene espulso coach Pozzecco dopo un brutto fallo di Maresca su Portannese ma il Collins di stasera è un marziano e Barcellona conquista meritatamente la vittoria. In finale la Sigma incontrerà la Pallacanestro Trapani che nell’altra semifinale ha superato Agrigento per 86-70.


“È stata una partita vera– sono state le parole di coach Perdichizzi dopo il match –  ricca di agonismo e aggressività. Siamo stati un po’ sotto nel punteggio per gran parte dell’incontro ma sempre di pochi punti. Poi nell’ultimo quarto abbiamo messo la testa avanti. Al di la del risultato, che conta poco, possiamo dire che è stato un altro test utile perché abbiamo  provato altre alternative ai nostri giochi. Abbiamo provato Filloy e Natali come coppia di lunghi, abbiamo rimesso in campo Pinton, anche se nei primi due quarti ha giocato 10-12 minuti, sono cose che torneranno utili domani e danno fiducia. Dobbiamo abituarci ad essere pronti, soprattutto all’inizio contro squadre come queste, per non prendere parziali negativi che poi possono diventare difficili da recuperare”.

Tabellino:


Sigma Basket Barcellona – Orlandina Basket 92-79 (21-24); (39-43); (61- 65); (92-79)


Sigma Basket Barcellona: Fantoni 6, Collins 35, Maresca 9, Filloy 19, Pinton , Toppo 2, Natali 4, Young 17 , Dispinzeri n.e. , De Leo n.e., Iurato n.e. 

Coach: Giovanni Perdichizzi


Orlandina Basket: Busco n.e. Soragna 17, Laquintana 10, Benevelli 3, Nicevic 7, Portannese 17, Archie 19, Ciribeni, Wright 6, Cefarelli. 

Coach: Gianmarco Pozzecco


Nelle foto: in alto, una immagine della sfida del PalaIlio; in basso, coach Giovanni Perdichizzi.

Commenta su Facebook

commenti