Barcellona chiude le porte al mercato. Trimboli: “La trasferta di Biella snodo cruciale della nostra stagione” (VIDEO)

L'assistant caoch Francesco Trimboli e il pivot Fiorello Toppo
L'assistant caoch Francesco Trimboli e il pivot Fiorello Toppo

L’assistant coach Francesco Trimboli e il pivot Fiorello Toppo in conferenza stampa

L’ultima partita prima della pausa che il torneo di Adecco Gold osserverà per disputare la final six di Coppa Italia (in programma a Rimini dal 7 al 9 marzo, ndc) assume significati particolari per la Sigma Barcellona, intenzionata a congedarsi dal campionato col massimo del profitto. A Biella la compagine di coach Marco Calvani inseguirà il sesto successo nelle ultime sette partite ufficiali, un’affermazione che tradotta in soldoni significherebbe portarsi sul 2-0 negli scontri diretti (la Sigma difenderà il più nove della partita d’andata, ndc) con una diretta concorrente come i piemontesi e rafforzare il quarto posto, subito dietro le tre battistrada della categoria.
In conferenza stampa è toccato all’assistente allenatore Francesco Trimboli soffermarsi sulle qualità del prossimo avversario senza tralasciare l’argomento del momento, il mercato che per scelta della società e per mancanza di veri affari sul tavolo non ha visto concretizzarsi il tanto auspicato innesto. “Biella è un’ottima squadra che rispetto all’andata è migliorata nel gioco ed in quello che mette in campo. La cosa da rilevare subito è l’infortunio del giovane Nazionale Marco Laganà, che purtroppo per loro sarà una tegola pesante. L’hanno subito rimpiazzato con un altro giovane (il play di scuola Cantù Giacomo Bloise, ndc) che già integreranno domenica e rimarrà nel roster fino a fine stagione. Per quanto riguarda gli altri componenti della squadra, dobbiamo stare attenti su tutti. Indipendentemente dalle punte di diamante Voskuil e Hollis, il gruppo di italiani ha sempre giocato questi campionati e può mettere la sua esperienza in campo. Nel complesso è una squadra tosta da affrontare. La classifica si vede. Ad inizio anno, penso che le pretese della società erano minori ma adesso legittimamente aspirano ad un ruolo di primo piano”.

Il play d Barcellona Andre Collins al tiro

Il play d Barcellona Andre Collins al tiro

Trimboli fa quadrato, lodando la società d’appartenenza e chiarendo le dinamiche del mercato: “Esprimo un apprezzamento in positivo per la società e mi rivolgo a chi ha costruito e gestito questo gruppo sin dall’estate. Partendo da questo si è pensato di allestire una squadra di un certo livello. L’arrivo di Ganeto ha aumentato le rotazioni per gli esterni e credo che la nostra squadra è competitiva anche non prendendo nessuno. Questo ci deve rafforzare, prendere coscienza delle nostre potenzialità e fare sempre meglio. Ribadisco che siamo sempre stati vigili sul mercato. Sai che comunque prendendo un giocatore vai incontro a problematiche o situazioni positive. Prendere tanto per prendere non ha senso. Bisogna vedere se un giocatore ti può dare quello che tu vuoi. Molti contattati o semplici giocatori interessati alla fine potevano anche non essere utili in questa squadra. Molti giocatori non facevano al caso nostro. E per questo non abbiamo preso nessuno”.
Come ultima analisi l’attenzione del tecnico di Barcellona si sposta al futuro, ad una stagione che dovrà ancora emettere i propri verdetti e che col lavoro in palestra può restituire la Sigma alle posizioni di vertice della classifica: “I nostri migliori acquisti sono gli infortunati da recuperare. Piano piano stiamo andando avanti gestendo con difficoltà gli allenamenti e i giocatori con difficoltà in questo periodo. Chiaro che per adesso soffriamo un po’ i fastidi di alcuni giocatori. Il rientro di Toppo ad esempio è stato positivo. Con l’arrivo di coach Calvani abbiamo deciso di sistemare alcune lacune che avevamo. Il coach pretende determinate cose, d’altro canto bravi i giocatori ad assimilare quello che chiede il proprio capo allenatore. Questo avvento è stato sicuramente positivo. E’ stato sicuramente una ventata di positività. Diciamo che i risultati stanno dalla parte nostra”.

La carica trasmessa dal pubblico del Beilla Forum ai gocatorr dell'Angelico

La carica trasmessa dal pubblico del Biella Forum ai gocatori dell’Angelico

Infine conclusione sull’ambiente che domenica attenderà Collins e compagni, il “Biella Forum” che con oltre 3000 spettatori a partita, si attesta impianto al secondo posto della speciale classifica di Lega: “Giocare in un palazzetto come quello di Biella ti può dare quella carica in più e quella spinta positiva. Diverso sarebbe stato giocare in un clima più anonimo. Invece con il clima così acceso puoi avere e dare quella carica in più”.
Accanto ad uno dei responsabili dello staff tecnico giallorosso presente in sala anche il pivot Fiorello Toppo, che con Jesi è ritornato a vivere il cima agonistico dopo la pausa necessaria a seguito dell’infortunio al ginocchio: “La condizione fisica andava valutata fino al riscaldamento. Abbiamo cercato di fare un lavoro progressivo, stavo abbastanza bene ed ho giocato. Di giorno in giorno vedo i miglioramenti. Devo solo stabilizzare la situazione ed aumentare la condizione. Sono fiducioso sul mio stato fisico ed il fatto che si giochino le ultime partite del campionato per raggiungere la migliore posizione possibile è sicuramente un incentivo per lavorare al meglio. Noi siamo autori del nostro destino. Domenica se giochiamo in un certo modo dai primi possessi possiamo assolutamente vincere la partita. Siamo riusciti a fare bene nonostante alcune defezioni e questo ci da tanta fiducia. Abbiamo dieci giocatori dieci, con Iurato che considero inserito e come nostro acquisto ulteriore. Di energie ne abbiamo tante, dobbiamo canalizzarle nel giusto modo e già da Biella riuscire a mettere altri punti in classifica”.
Il lungo nativo di Asmara chiarisce cosa è cambiato dall’avvento al timone del tecnico romano: “Siamo più quadrati sicuramente, stiamo piano piano assumendo la giusta identità sia difensiva che offensiva. Chiaramente queste settimane non al completo hanno rallentato il nostro percorso, ma stiamo sulla strada giusta. Il coach ha portato grande esperienza e la visione di una persona fuori dal contesto che aveva visto le nostre difficoltà dall’esterno. Allenatore capace e persona con cui si può raffrontare benissimo. Questa è la fase più emozionale del campionato e sicuramente tenterò di dare il massimo per arrivare al miglior obiettivo possibile”.

Fiorello Toppo schiaccia nella partita d'andata

Fiorello Toppo schiaccia nella partita d’andata

Questo il video della conferenza stampa dell’assistant coach della Sigma Barcellona Francesco Trimboli e del pivot Fiorello Toppo:

Commenta su Facebook

commenti