Baldini: “Nel secondo tempo ci siamo ritrovati. Questi ragazzi il mio orgoglio”

CataniaIl tecnico del Catania Francesco Baldini (foto Paolo Furrer)

Grazie alle reti di Albertini e Sipos per due volte il Catania ha pareggiato i conti nel derby contro il Messina. In conferenza stampa questo il commento del tecnico rossazzurro Francesco Baldini: “Me l’aspettavo così complicata. Quando una squadra cambia allenatore non si hanno punti di riferimento per preparare tatticamente la partita e immaginavo che il Messina avrebbe messo in campo tutto quello che aveva. Sapevo che saremmo andati a sbattere contro un muro di una squadra tosta”.

Catania

L’undici titolare del Catania (foto Ciccio Saya)

“Non è vero che nel primo tempo non abbiamo fatto bene – ha poi spiegato Baldini – ci abbiamo provato e invece alla prima occasione abbiamo subìto gol. Nel secondo tempo ci siamo ritrovati, ma non era semplice trovare la rete. Quando lo abbiamo fatto avevo la sensazione che potessimo segnare anche il secondo, ma abbiamo preso un altro gol in una delle poche sortite offensive del Messina. Dobbiamo aumentare la concentrazione, perché questo tipo di partite ci sono già costate tanti punti. Questo punto diventa importante se mercoledì contro il Monopoli faremo una grande prestazione. All’andata per mille problematiche non siamo praticamente scesi in campo e a questa gara ci tengo tanto, l’aspetto da un girone”.

Un derby al quale le due squadre arrivavano con tanti problemi. Nel corso di questa stagione gli etnei hanno comunque dimostrato di sapersi lasciare alle spalle le vicende societarie: “Non so come la stia vivendo il Messina questa situazione, a Catania nell’ambito sportivo le vicende extra-campo ci interessano pochissimo. La società si sta ricompattando e la scorsa settimana in anticipo ci hanno pagato la mensilità di ottobre, facendoci una sorpresa. I ragazzi, pur tra mille difficoltà, hanno remato forte. Abbiamo 26 punti sul campo, 24 per la classifica, considerando che tanti errori ci hanno levato qualche punto, ma vedo grande voglia e basta far rotolare il pallone durante la settimana che ci si dimentica tutto”.

Catania

Il Catania ha raddrizzato due volte la gara (foto Paolo Furrer)

Determinanti sono risultati i cambi operati da Baldini nel corso della ripresa: “I ragazzi sono il mio orgoglio, lo dimostrano i cambi. Zanchi ha messo la firma sul secondo gol, Sipos e Albertini hanno segnato, Russotto secondo me col suo ingresso ha cambiato la partita. Questo la dice lunga sulla compattezza che c’è nello spogliatoio. Il Catania ha fatto la partita, cercando di vincere, il Messina si è difeso molto bene, venendo da un periodo difficile. Riproporre la verve vista nel derby con il Palermo non era semplicissimo. Domenica scorsa c’erano anche 10.000 spettatori a spingerci che ci hanno dato quel 30% in più e di questo ne siamo consapevoli”.