Bagno di folla per la prima uscita dell’Orlandina che prevale sulla Viola Reggio Calabria

Upea-Viola spalti gremiti al PalaFantozzi per la prima uscita del team di Griccioli

Primo scrimmage per la “nuova” Orlandina Basket che s’impone per 84-67 sulla Viola Reggio Calabria (A2 Silver) guidata da coach Giovanni Benedetto in una sfida in cui notevole è stata la cornice di pubblico – oltre il migliaio di presenze – sugli spalti del “PalaFantozzi“.

Hunt regala spattacolo al pubblico presente al PalaFantozzi

Hunt regala spattacolo al pubblico presente al PalaFantozzi

Squadre ancora ben lontane dalla migliore condizione atletica, con i carichi di lavori a togliere brillantezza e lucidità, ma ampiamente prevedibile basti pensare che da neppure una settimana i paladini del neo coach Giulio Griccioli hanno iniziato ad allenarsi sul parquet di gioco, lievemente più avanti i calabresi per cui del resto l’esordio nel proprio campionato avverrà con una settimana d’anticipo rispetto all’inizio della Serie A.

Equilibri e fluidità di gioco ancora ai primordi dell’ideale intesa, con incomprensioni e pause varie nell’applicazione delle indicazioni delle due panchine. Ed allora per il pubblico non resta altro che gustarsi le giocate dei singoli e pregustarsi con un pizzico di fantasia quel che potrà essere tra poche settimane dopo un intenso lavoro di affiatamento e con una miglior brillantezza.

Un time out paladino con coach Griccioli che parla ai suoi atleti

Un time out paladino con coach Griccioli che parla ai suoi atleti

Con capitan Soragna presente in panca, ma non in divisa di gioco per un lieve affaticamento, brillano Basile e Nicevic, talenti senza età. Poi ci sono gli americani: Archie è un punto fermo, l’atteso play Flynn è un funambolo al palleggio, Freeman riscalda la mano al tiro con alterne fortune, mentre Hunt delizia la platea con delle sontuose schiacciate, seppur concedendo anche tanto nel proprio pitturato. Spazio ed applausi anche per le giocate di Pecile, Bianconi, e poi per un “redivivoMarisi (protagonista della prima promozione in Serie A), e per i giovanissimi Strati, Karavdic (due 1995) e infine uno scampolo anche per Munastra (1997).

«Iniziare è sempre emozionante – sottolinea il direttore sportivo Giuseppe Sindoni (video) – anche se in amichevole, credo che ci siano i presupposti per essere assolutamente soddisfatti. Chiaramente siamo solo all’inizio e molte cose devono ancora migliorare. Il pubblico ha risposto bene, c’è già tanto entusiasmo e spero che cresca ancora».

«C’è tanto da lavorare, ma sono assolutamente contento – ribadisce coach Griccioli al termine della sfida (video) – dello spirito e dell’atteggiamento dei ragazzi. Abbiamo fatto ancora pochi allenamenti, ci sarà modo e tempo di migliorare ancora. È questo un periodo in cui ci stiamo ancora conoscendo, è normale che si faccia un po’ di fatica adesso. È sorprendente vedere questo pubblico alla prima uscita, c’era tanta gente anche al primo allenamento. Abbiamo ricevuto tanti applausi anche quando non stavamo facendo proprio le migliori cose, lo spirito è questo, siamo davvero molto contenti».

Tabellino

Upea Capo d’Orlando-Viola Reggio Calabria 84-67

Parziali quarti: 26-20, 19-16, 23-16, 16-15;

Upea Capo d’Orlando: Archie 12,  Freeman 12, Hunt 8, Basile 5, Flynn 9, Nicevic 16, Pecile 11, Bianconi 8, Karavdic 2, Strati 1, Marisi, Munastra, Soragna ne; Coach Giulio Griccioli, Assistenti: Gennaro Di Carlo, David Sussi.

Viola Reggio Calabria: Ammannato, Rezzano, Deloach, Tourè, Rush, Luposor, Casini, Spera, Azzaro, De Meo. Coach Giovanni Benedetto.

Questo il video con le migliori azioni dell’amichevole tra Upea Orlandina e Viola Reggio Calabria:

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti