Arcidiacono in gruppo, differenziato per Giofrè. Domenica c’è il Castrovillari

ArcidiaconoArcidiacono ha firmato una doppietta a Ragusa (foto Paolo Furrer)

Le festività pasquali sono ormai alle spalle e l’Acr Messina è pronto ad affrontare l’ultimo terzo di stagione, che potrebbe riconsegnargli dopo quattro anni la serie C alla quale rinunciò per motivi economici il “vecchio” Acr di Proto. Dopo avere ottenuto ben tredici punti sui quindici disponibili negli incroci con le cinque squadre che la seguono in classifica, la formazione allenata da Raffaele Novelli affronterà squadre che si trovano invece nella seconda metà della classifica.

Foggia

Foggia ha firmato una doppietta con il Roccella (foto Giovanni Chillemi)

Si parte domenica da Castrovillari, sul campo di una squadra che partiva con ben altre ambizioni, nell’anno del centenario del club, fondato nel 1921. La graduatoria recita invece un preoccupante -4 dalla dodicesima posizione che vale la permanenza diretta, anche se mercoledì i rossoneri proveranno a risalire la china sfruttando il recupero con il Roccella fanalino di coda. Per la formazione di Nicola Terranova un altro incrocio fondamentale dopo il ko di Sant’Agata.

In Calabria, Aliperta e compagni potrebbero trovare un avversario provato dal doppio impegno in quattro giorni, ma l’attenzione sarà comunque elevatissima, anche in virtù del ko maturato a Rende, uno dei due passaggi a vuoto in una stagione fin qui da incorniciare, valsa fin qui il +5 sul Football Club e il +6 sulla Gelbison.

Giofrè

Per Giofrè fin qui 23 presenze in 24 giornate (foto Giovanni Chillemi)

Buone notizie dall’infermeria: Arcidiacono  è rientrato regolarmente in gruppo, mentre Giofrè – uscito malconcio dalla sfida con il Roccella – ha svolto precauzionalmente lavoro differenziato. Il terzino scuola Turris, che fin qui non è stato impiegato soltanto con il Santa Maria Cilento, è una delle rivelazioni under della stagione, insieme al pari ruolo Cascione e all’esterno offensivo Cretella, gli unici a non avere saltato neppure una sfida.

Dopo tre giorni di sosta nelle rispettive sedi, consueto giro di tamponi, fortunatamente tutti negativi, al “Franco Scoglio”, prima del trasferimento e dell’allenamento svolto a Santa Teresa. Mercoledì è prevista una doppia seduta di lavoro, sempre in provincia. Atteso l’arrivo in città del direttore sportivo Cocchino D’Eboli e del direttore generale Pierluigi Di Santo, a conferma dell’ormai consueta vicinanza alla squadra dell’anima campana del club.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva