Arcidiacono: “Dominio territoriale senza gol. Danneggiato il nostro pullman”

Giovanni ArcidiaconoIl ds del Castrovillari Giovanni Arcidiacono in sala stampa

Il Castrovillari ancora una volta si lecca le ferite. Amareggiato il direttore sportivo Giovanni Arcidiacono: “Purtroppo da quando è iniziato il campionato dominiamo le partite ma non riusciamo a concretizzare in zona gol. Pesa l’episodio sfortunato del rigore: non possiamo rimproverare nulla alla squadra, ci vorrebbe più cattiveria in area di rigore. Con il tempo miglioreremo”. 

Arcidiacono

Arcidiacono in progressione (foto Giovanni Chillemi)

In classifica sono già sei i punti di distacco dalla zona play-off: “Paghiamo alcuni pareggi interni. Non siamo riusciti a fare gol. Si è visto nettamente un dominio territoriale contro una delle squadre accreditate per il salto di categoria. Giochiamo bene, siamo aggressivi a centrocampo, ma in attacco non ci facciamo valere come dovremmo. Dobbiamo migliorare in fase offensiva”.

I calabresi devono comunque recuperare una gara, in un torneo condizionato dal Covid“Abbiamo preparato il match con il Troina per una settimana e quando siamo saliti sul pullman ci hanno avvertito che sarebbe slittato. Purtroppo sarà così tutta la stagione. C’è equilibrio, manca un’ammazzacampionato. Gli infortuni e le assenze originate dal virus ovviamente incidono. Ci sta che una squadra prenda alcuni punti di svantaggio, ma per me si deciderà nelle ultime gare”.

Aliperta

Aliperta rincorre un avversario (foto Giovanni Chillemi)

La finestra per le trattative è stata estesa di due mesi, ma secondo Arcidiacono cambierà poco: “Il mercato sarà aperto fino a febbraio soltanto sulla carta. Con questa situazione è complicato effettuare altri investimenti e cambiare giocatori. Sappiamo benissimo le difficoltà che stanno vivendo le società, senza incassi e sponsorizzazioni. Saranno pochi i movimenti in questa sessione”.

Il dirigente ha evidenziato un grave episodio, avvenuto nel corso del match del “Franco Scoglio”: “Ci hanno rotto il parabrezza del pullman, un episodio deprecabile. Mentre il Paese vive una situazione drammatica, c’è ancora gente che fa queste cose. Siamo veramente delusi. Abbiamo assistito a una partita bellissima, giocata con sano agonismo. Siamo stati accolti bene dalla società. Trovi purtroppo degli imbecilli, che esultano così. Sinceramente non ho parole”.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva