Alla Sala Fasola il film “L’ordine delle cose”

CinemaL'ordine delle cose

Il prossimo 19 ottobre, alla Sala Fasola di Messina, le associazioni Migralab A. Sayad, Arknoah e Carteggi Letterari e la Multisala Apollo organizzeranno la proiezione del film “L’ordine delle cose”, evento speciale alla 74esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.

Cinema

La locandina del film

Il cast è composto da Paolo Pierobon, Giuseppe Battiston, Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin, Fabrizio Ferracane Yusra Warsama, Roberto Citran, Fausto Russo Alesi, Hossein Taheri. Seguirà un confronto su “I migranti, la Libia e noi”, nel solco dei temi del film. Ad introdurre la proiezione saranno Loredana Polizzi (Multisala Apollo) e la presidente di “Migralab A. Sayad” Tania Poguisch; coordinatore dell’incontro Marco Olivieri, critico cinematografico, ed interveranno lo sceneggiatore e produttore Francesco Torre (associazione “Arknoah”). Prima della visione, è previsto un collegamento Skype con il regista Andrea Segre. Ecco la sinossi del film. Corrado è un alto funzionario del Ministero degli Interni italiano specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione irregolare. Il Governo italiano lo sceglie per affrontare una delle spine nel fianco delle frontiere europee: i viaggi illegali dalla Libia verso l’Italia. La missione di Corrado è molto complessa, la Libia post-Gheddafi è attraversata da profonde tensioni interne e mettere insieme la realtà libica con gli interessi italiani ed europei sembra impossibile. Corrado, insieme a colleghi italiani e francesi, si muove tra stanze del potere, porti e centri di detenzione per migranti. La sua tensione è alta, ma lo diventa ancor di più quando infrange una delle principali regole di autodifesa di chi lavora al contrasto dell’immigrazione: mai conoscere nessun migrante e considerarli solo numeri.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti