Alla Costa d’Orlando non riesce il colpaccio, Valmontone vince nel finale

time out costa d'OrlandoCosta d'Orlando, time out

Si chiude con una sconfitta, la seconda consecutiva, la trasferta in terra laziale della Costa d’Orlando. Nel secondo turno del Girone F della fase finale del torneo di C Nazionale la squadra orlandina cede 72-67 a Valmontone contro i padroni di casa della Virtus.

Vazzana (Costa d'Orlando) al tiro

Vazzana al tiro

Con Dominguez debilitato a causa di problemi fisici, i paladini giocano senza demeritare nonostante una partenza lenta. Dopo 6′ di gara, infatti, i biancorossi si ritrovano sotto 17-9, bombardati dalla distanza dai padroni di casa. Gli ospiti reagiscono e una tripla di Sgrò riporta il punteggio sul 17-15 prima che un mini-break firmato Omoregie IgiePerna consente ai laziali di chiudere il primo periodo avanti 23-18. La Costa è comunque sul pezzo e a metà secondo parziale riduce le distanze a 3 punti (31-28) grazie a due liberi di Vazzana. Il solito Perna permette ai padroni di casa di accrescere il margine di vantaggio fino al +14 (42-28) ma i paladini non si disuniscono e vanno al riposo sotto di 10: 45-35.

Antonio Fazio

Un’entrata di Antonio Fazio (Costa)

All’inizio del secondo tempo con un gioco offensivo corale i ragazzi di Condello si riportano a -4 (47-43) ma due triple in sequenze di Afeltra e Omoregie Igie ricacciano indietro i coraggiosi orlandini che continuano comunque a lottare. Una conclusione dalla distanza a bersaglio di Sgrò nei secondi finali del terzo parziale conferma il gap di 10 lunghezze tra le due compagini, 58-48 prima dell’ultimo periodo. Il margine di sicurezza di Valmontone sembra non ridursi nemmeno nell’ultimo quarto ma, a 5′ dalla fine, la formazione di Capo d’Orlando tira fuori gli artigli e mette seriamente paura ai laziali. I canestri di Fazio e Vazzana catapultano la Costa sul 65-61 con ancora 2’37” sul cronometro. Ancora Vazzana, questa volta da oltre l’arco, riporta le due rivali ad un solo possesso di distanza (70-67) con poco meno di 30″ da giocare. Nonostante i tentativi, i siciliani non riescono a costruire un buon tiro, commettendo infrazione di 24″ e mettendo sostanzialmente fine al match che si chiude 72-67 per la Virtus.

Per la Costa d’Orlando qualche rimpianto per la sconfitta maturata ma anche la consapevolezza di appartenere con pieno merito a questa seconda fase. Domenica prossima si torna finalmente a Capo d’Orlando, al “PalaValenti” arriva Scafati ad inaugurare una nuova avventura biancorossa tra le mura amiche.

Tabellino:

Virtus Valmontone-Irritec Costa d’Orlando 72-67

Virtus Valmontone: Perna 16, Afeltra 11, Danzi 9, Cecchetti 7, Barucca 5, Baroni 5, Sale, Gentili 7, Casale, Omoregie Igie 12. Coach: Francesco Casadio.

Costa d’Orlando: Rodriguez 10, Vazzana 16, Fazio 6, Dominguez 15, Marinello 9, Micale DNP, Sgrò 8, De Lise 3, Nici DNP, Antinori. Coach: Giuseppe Condello.

Parziali: 23-18; 45-35; 58-48; 72-67.

Arbitri: Luca Masia di Sassari e Luca Basso di Elmas.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva