Al Siracusa il big-match con la Cavese e la vetta. Due Torri, 0-0 a Palmi

La Curva dei tifosi del SiracusaLa Curva dei tifosi del Siracusa

Cambia padrone, almeno momentaneamente, il campionato di serie D. Il Siracusa si è aggiudicato infatti lo scontro diretto con la Cavese per 3-1, ottenendo anche il primo posto. Sibilli, Longoni e Tresor Dezai hanno firmato il successo per gli uomini di Sottil mentre agli ospiti il settimo centro del solito De Rosa è bastato soltanto per attenuare il passivo. Festa grande sugli spalti (in alto lo scatto tratto da Siracusanews.it), con gli aretusei che adesso sognano l’approdo tra i professionisti anche se la stagione è ancora al giro di boa.

L'argentino Santiago Dorato è all'ottavo centro con la maglia del Roccella

L’argentino Santiago Dorato è all’ottavo centro con la maglia del Roccella

I campani vengono agganciati infatti al secondo posto dalla Frattese, che ha superato 3-2 il Roccella. Ospiti in vantaggio per due volte grazie a Coluccio e Dorato, quest’ultimo all’ottava marcatura in campionato. Decisiva la marcatura al 94′ di Celiento, che ha anche trasformato uno dei due rigori accordati ai locali. Dal dischetto implacabile anche Longo. Resiste in quarta posizione il Due Torri, che ha mantenuto per l’ennesima volta in stagione la porta inviolata sul campo della Palmese: restano appena 8 le reti al passivo per gli uomini di Venuto.

In zona play-off fallisce l’operazione sorpasso la Vibonese del messinese Gaetano Di Maria, raggiunta in extremis sul 2-2 dalla Leonofortese nonostante le iniziali marcature di Bertini ed Allegretti. Lo Coco (su penalty) e Catanese al 90′ hanno gelato i calabresi. Proprio con una conclusione dagli undici metri, trasformata da Zampaglione, il Reggio Calabria ha raggiunto il Noto, in vantaggio con la marcatura del messinese Assenzio. La rivoluzione tecnica in corso non basta allo Scordia, superato con un netto 4-1 a domicilio dall’Aversa Normanna: classifica sempre più preoccupante per gli etnei.

Un undici titolare della Frattese, che resta pienamente in corsa per il primato

Un undici titolare della Frattese, che resta pienamente in corsa per il primato

Poker anche per il Marsala contro una Vigor Lamezia che non si è più ripresa dopo la tormentata estate costata l’addio al professionismo. E’ terminato in parità (1-1) lo scontro salvezza tra Agropoli e Gelbison: per i locali a segno l’ex Milazzo Scalzone, in estate a lungo a Messina dove non è stato poi tesserato. Nel prossimo turno molto interessante la sfida tra Cavese e Vibonese.

I Risultati della 17^ Giornata.
Agropoli – Gelbison Vallo della Lucania 1-1
Città di Gragnano – Polisportiva Sarnese 0-0
Città di Scordia – Aversa Normanna 1-4
Città di Siracusa – Cavese 3-1
Frattese – Roccella 3-2
Palmese – Due Torri 0-0
Reggio Calabria – Noto 1-1
Sport Club Marsala 1912 – Vigor Lamezia 4-0
Vibonese – Leonfortese 2-2
Riposa: Rende

La Vibonese ha sprecato la possibilità di issarsi in quarta posizione

La Vibonese ha sprecato la possibilità di issarsi in quarta posizione

La nuova Classifica. 
Città di Siracusa 33
Cavese e Frattese 32
Due Torri 27
Vibonese 26
Polisportiva Sarnese 25
Reggio Calabria 24
Palmese ed Aversa Normanna (-2) 23
Città di Gragnano e Sport Club Marsala* 22
Leonfortese e Noto* 21
Agropoli 17
Rende 16
Roccella 15
Gelbison Vallo della Lucania 14
Città di Scordia 11
Vigor Lamezia (-1) 7
* Devono ancora osservare il turno di riposo.

Il programma del Prossimo Turno – 13/12/15.
Aversa Normanna – Palmese
Cavese – Vibonese
Due Torri – Agropoli
Gelbison Vallo della Lucania – Reggio Calabria
Leonfortese – Frattese
Polisportiva Sarnese – Città di Scordia
Rende – Sport Club Marsala 1912
Roccella – Città di Gragnano
Vigor Lamezia – Città di Siracusa
Riposa: Noto

Commenta su Facebook

commenti