AISLA presente in 120 Piazze Italiane per la Giornata Nazionale sulla SLA

L’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica (AISLA) il prossimo 21 settembre sarà presente in 120 Piazze Italiana per la VII Giornata Nazionale sulla SLA e fra di esse sarà presente la nostra Piazza Cairoli. I volontari di AISLA cercheranno di sensibilizzare i cittadini su questa malattia, che in Italia ha colpito oltre 6.000 abitati, al fine sviluppare la ricerca di una cura. Questa giornata avviene dopo lo straordinario successo ottenuto dall’Ice Bucket Challenge che ha permesso di raccogliere fondi coinvolgendo tantissime persone in tutto il mondo. Il 21 settembre la raccolta fondi dal titolo “Un contributo versato con gusto” darà la possibilità, con un’offerta di 10 euro, di ricevere una bottiglia di vino Barbera d’Asti DOCG, prodotto nelle cantine Portacomaro e Montegrosso d’Asti. In particolare i soldi raccolti nella domenica solidale sosterranno l’Operazione Sollievo a favore delle famiglie che affrontano questa malattia. Tale progetto ha avuto inizio nel 2013 e ha dato la possibilità a molte famiglie di poter usufruire di una badante continua a domicilio, di acquistare o noleggiare strumenti fondamentali per una persona con la SLA come i materassi antidecubito, i sollevatori e comunicatori e i dispositivi tecnologici che permettono la comunicazione del malato. Oltre alla nostra città, le piazze siciliane che ospiteranno l’evento saranno Agrigento, Barrafranca (EN), Caltanissetta, Palermo e Alcamo (TP). Inoltre fino al 21 settembre sarà attivo il numero 45502 che darà la possibilità di donare 2 euro con un sms oppure 2 o 5 euro da rete fissa per sostenere la ricerca sulla SLA. Aisla_SMS2014_SCROLL[2]Tali fondi serviranno per dare vita al progetto della prima Biobanca nazionale dedicata alla SLA, in grado di raccogliere un numero ampio di tessuti e campioni biologici e di rendere più efficace il lavoro dei ricercatori. La Giornata Nazionale sulla SLA è stata istituita dopo il 18 settembre del 2006, quando i malati di SLA scesero in piazza a Roma per chiedere precise garanzie sul diritto alla cura. Quest’anno è particolarmente importante in quanto le risorse per il sostegno domiciliare si sono ridotte. Massimo Mauro, presidente di AISLA, ha dichiarato: “Le onlus e tutto il Terzo settore, attraverso la collaborazione con le istituzioni nazionali e locali, possono fare moltissimo per ascoltare le necessità dei malati di SLA e per migliorare la qualità della loro vita con aiuti concreti. In 31 anni di attività la nostra associazione, grazie ai volontari e alla generosità di tante persone incontrate anche in occasione della Giornata Nazionale,  ha potuto dedicare all’assistenza dei malati 1,3 milioni di euro e oltre 5 milioni alla ricerca scientifica sulla SLA”. La Giornata Nazionale sulla SLA ha ricevuto il Patrocinio della Presidenza della Repubblica e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e sarà realizzata anche grazie al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio d’Asti, della Camera di Commercio Asti e del Consorzio Tutela Vini d’Asti e Monferrato.

Commenta su Facebook

commenti