Adecco Gold: Per l’Upea Capo d’Orlando scatta l’operazione “Final Six”

Adecco Cup 2014

Si fermerà per una settimana il torneo della LNP Adecco Gold, ma non per tutti perché quattro formazioni tra cui l’Upea Capo d’Orlando, si trasferiranno a Rimini dove insieme a due compagini, tra cui Agrigento, provenienti dalla lega “Silver” prenderanno parte dal 7 al 9 marzo alla “Final Six” di Coppa Italia.

Manifesto evento "Final Six£

Manifesto evento “Final Six”

Tutto ciò arriva dopo che il gruppo di coach Gianmarco Pozzecco ha rimediato sabato sera al “PalaBarbuti” la terza sconfitta esterna consecutiva in quel di Napoli. Un k.o. per certi fisiologico per via del momento della squadra, tra fatiche, infortuni e nuovi arrivi. Senza dimenticare che per i partenopei questa sfida era quasi un ultimo appello alle velleitarie speranze di rimanere in corsa per un posto nei play-off.

Ciò che forse meno ci sarebbe aspettati era di assistere, almeno a leggere le previsioni della vigilia, alla contemporanea caduta della capolista Trento e dell’altra seconda Torino. Ulteriore testimonianza dell’equilibrio dei valori – almeno nelle sfide singole – esistenti tra numerose squadre. Rivali dirette in campionato e possibili future avversarie anche della manifestazione che si svolgerà sulla riviera romagnola.

Upea Capo d'Orlando schierata al Pala Fantozzi prima della palla a due

Upea Capo d’Orlando schierata al Pala Fantozzi prima della palla a due

Il primo scoglio da superare per il quintetto di Capo d’Orlando sarà quello di un’altra compagine siciliana: la  Fortitudo Moncada Agrigento. La squadra del bravo coach Franco Ciani vi è arrivata da seconda della “Silver” al giro di boa, ma da allora ha preso letteralmente il largo, guadagnandosi la vetta con otto punti di vantaggio sulla seconda (e ipotecando quindi anche un posto nei play-off promozione in Serie A).

Si giocherà venerdì, con palla a due alle ore 18, al “PalaFiera” e la gara come tutto l’evento sarà visibile in Sicilia sulle frequenze dell’emittente Antenna del Mediterraneo che acquistato i diritti dell’intera kermesse. Una “Final Six” che sarà anche l’occasione di promuovere turisticamente e commercialmente Capo d’Orlando e imprese partners del club in un contesto nazionale.

Mercoledì, alle ore 12, presso la sede dell’aula consiliare “Falcone e Borsellino” del Municipio orlandino si svolgerà una conferenza stampa che presenterà l’evento riminese inteso appunto come veicolo pubblicitario in cui troveranno spazio tre stand espositivi curati dall’Assessorato al Turismo di Capo d’Orlando, dall’Orlandina Store e dal partner TMR. All’evento presenzieranno il Sindaco e Presidente dell’Upea Enzo Sindoni, l’Assessore al Turismo Rosario Milone, il direttore Comunicazione e Marketing dell’Upea Aurelio Coppolino, coach Gianmarco Pozzecco, il DS Giuseppe Sindoni e l’ultimo acquisto biancoazzurro Rodolfo Valenti jr.

Adecco Cup 2014

Adecco Cup 2014

Il sogno dei tifosi dell’Orlandina è bissare quel successo nella Coppa dell’allora Legadue del 2005 quando a Bologna s’impose su Novara e Scafati, alzando il trofeo e accrescendo la consapevolezza nei mezzi del gruppo dei record di coach Perdichizzi che poi conquistò meritatamente la promozione in massima serie.

Un “double“, campionato più coppa, ripetuto anche  nella stagione 2009-10 in Serie C Dilettanti sotto gli ordini di coach Condello diede impulso alla rinascita della squadra paladina arricchendo la bacheca del club di un nuovo trofeo.

Per noi – dice il presidente Enzo Sindoni – sarà importante esserci. Ripeto che la Final Six non la immaginavamo neppure a inizio stagione quando il nostro obiettivo era quello di centrare i playoff. Ma l’appetito vien mangiando e dopo aver vinto sette gare in fila, abbiamo cominciato a pensarci. Ovviamente giocheremo per onorare la competizione e, perché no, siamo autorizzati anche a sperare nella vittoria finale. Dovremo prestare attenzione ad Agrigento, alla quale rivolgo i miei complimenti per lo splendido torneo che la porterà al piano di sopra, che onora il basket siciliano assieme a noi, Barcellona e Trapani“.

Laquintana

Il play Tommaso Laquintana

Quel che certo è che un atleta paladino, Tommaso Laquintana ha vinto tra i giovani l’Oscar GIBA come “Giocatore più migliorato” della GOLD con il 56% delle preferenze (7.814 Voti)! Una consacrazione meritata, vista la grande stagione dell’atleta di Monopoli. Precedentemente Marco Portannese, si era classificato secondo per l’Oscar GIBA come MVP GOLD “Trofeo Matteo Bertolazzi” con il 35% delle preferenze (1.659 Voti) dietro solamente a Andrea Renzi (Trapani).

Commenta su Facebook

commenti