Accorinti: “Evitate tensioni sociali, garantita la videosorveglianza”

AccorintiAccorinti si recò in Prefettura in occasione del match tra ACR Messina e Lupa Roma. In quell'occasione in extremis si trovò l'accordo per l'apertura dello stadio agli abbonati

Ad annunciare la fumata bianca è stato il sindaco Renato Accorinti, al termine del breve incontro con il Prefetto Stefano Trotta, protrattosi per meno di trenta minuti. Ovvia la soddisfazione del primo cittadino, dopo che le prescrizioni della Commissione di Vigilanza sembravano avere imposto ormai definitivamente le porte chiuse: “Ero venuto qui per chiedere una deroga almeno per gli abbonati. Sembrava impossibile, invece siamo riusciti ad ottenerla, anche perché la gente aveva aspettative molto alte. Abbiamo parlato con il Prefetto, chiarendo ancora una volta che le condizioni di pericolo erano minime, non essendoci tifosi ospiti al seguito. Per la videosorveglianza avevamo fatto tutto il possibile. Con le telecamere mobili che l’ACR metterà a disposizione avremo la garanzia del controllo delle aree più sensibili. Questo provvedimento d’eccezione ci consente di evitare tensioni inutili. Tutto si è risolto per il meglio”.

L’Amministrazione si impegnerà nelle prossime due settimane per ottenere un’apertura completa dell’impianto in vista della prossima sfida casalinga con il Matera, in programma sabato 20 settembre: “Confidiamo di potere installare entro quella data l’impianto nuovo, che rimpiazzerà l’attuale, installato nel 2004, ai tempi dell’inaugurazione del San Filippo. È stata una soluzione di buon senso, dopo un confronto tra le Istituzioni, che devono lavorare in sinergia per il bene della collettività. Le divergenze magari ci saranno sempre, ma in un clima di serenità e correttezza è possibile ottenere i risultati. Bisogna anche tenere conto del fatto che la Questura e la Prefettura hanno la responsabilità sulle problematiche legate alla sicurezza e quindi sono molto scrupolose. Ho pensato fino all’ultimo secondo utile di poter fare qualcosa per la città ed ottenere un risultato positivo. Il calcio è pur sempre un fatto sociale rilevante, che viene prima di tante altre cose”. 

Commenta su Facebook

commenti