A Licata quattro “X” nei precedenti. L’unica vittoria giallorossa datata 1986

Acr MessinaL'undici titolare dell'Acr Messina nell'ottobre 2019

Licata e Messina si sono affrontate per la prima volta nella stagione 1982-83. La squadra di Ballarò, lanciata verso la promozione in C1, rimediò proprio sul terreno dei gialloblù una delle sue quattro sconfitte stagionali. L’1-0 per i locali venne firmato da Latella, andato a segno al 75’. Nel 1985-86, in C1, l’unica affermazione dei giallorossi, vittoriosi per 3-1 con gol di Caccia al 12’ – momentaneo pari di Laneri al 67’ – Napoli al 79’ e Catalano all’82’. Era il 23 marzo 1986 e due mesi dopo per i ragazzi allenati da Scoglio arrivò il meritato salto di categoria.

Cocuzza

Totò Cocuzza in azione (foto Alessandro Denaro)

Il 26 febbraio 1989, in Serie B, l’ex Ciccio La Rosa guidò invece il Licata ad una larga affermazione interna per 4-2. La doppietta dell’attaccante (1’ e 15’ su rigore)  mise la strada in discesa ai padroni di casa. A completare il tabellino dei marcatori le reti di Cambiaghi (27’), Romano (51’), Mandelli (66’) e Accardi (90′). Nel 1989-90, sul campo neutro di Siracusa, maturò un pareggio (1-1). Ad aprire le marcature fu ancora Ciccio La Rosa (5’). Di Losacco, al 19’, il centro degli ospiti. Al termine di quel torneo il Licata finì in C1, mentre i peloritani riuscirono a conquistare la salvezza soltanto grazie alla vittoria nello spareggio di Pescara contro il Monza.

Più recenti gli ultimi incroci, in Serie D, tutti terminati allo stesso modo. Nel 2011-12 Licata in vantaggio al 17’ grazie al rigore messo a segno da Cirillo, con Cocuzza autore poi del definitivo 1-1. Altro pari al “Dino Liotta”, per 2-2, nel 2012-13, la stagione del ritorno tra i professionisti dopo cinque anni di dilettantismo. Gli uomini di Catalano furono costretti a rimontare due volte (reti di Semprevivo al 50′ e Zarbo al 58′), reagendo grazie al solito Cocuzza (53′) e a Costa Ferreira (85′). Un punto prezioso nello sprint verso la promozione. Il 27 ottobre 2019, infine, un altro pari (0-0) ottenuto dalla squadra di Rando che servì però a poco in chiave classifica. Tutto diverso adesso, perché l’Acr Messina che scenderà in campo domenica a Licata vede sempre più vicino l’approdo in C.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva