A Castiglione il Camaro parte col piede giusto (1-3) nell’andata di Coppa Sicilia contro l’Acicatena

Esultanza Camaro

A Castiglione, nella semifinale di andata di Coppa Sicilia, i neroverdi si impongono nettamente grazie ad una brillante prestazione. Buda sblocca il punteggio al 21′. L’autogol di Zuccarello al 42′ vale il raddoppio. Nella ripresa il tris di Cammaroto. Nel finale padroni di casa in gol con Pavone.

Un Camaro non ancora appagato dalla vittoria del campionato dimostra di volere fortemente centrare anche il secondo obiettivo stagionale, la Coppa Sicilia. Nella semifinale di andata la squadra di Lucà si impone in trasferta sull’Acicatena e compie un passo importante verso la finale della competizione. Camaro padrone del campo fin dalle prime battute e in vantaggio al 21′ grazie a Buda: è vincente il colpo di testa del capitano su cross di Ricciardo. Il raddoppio, al 42′, nasce da una deviazione del difensore Zuccarello su cross da destra di Grasso. Il terzo gol neroverde arriva al 40′ del secondo tempo con Cammaroto bravo a deviare di testa in rete su assist di Morgante. In pieno recupero Acicatena in gol con Pavore. Ritorno in programma il prossimo fine settimana al “Marullo”. Nell’altra semifinale vittoria interna per 2-1 del Belpasso sull’Acquedolcese.
LA CRONACA – Il Camaro torna in campo per la semifinale di andata di Coppa Sicilia ad un mese dall’ultimo impegno ufficiale. Contro l’Acicatena, che deve scontare la squalifica del proprio impianto, si gioca sul campo neutro di Castiglione di Sicilia. Lucà si affida al consueto 4-3-3: in porta c’è Berikashvili, in difesa Cappello, Lauro, Cammaroto e Porcino, a centrocampo Cardia, Durante e Ricciardo, in avanti Morgante, Cannuni e Buda.
Ospiti propositivi fin dall’avvio e al tiro già al 3′ con Durante: alto il destro da fuori del centrocampista. L’Acicatena si affida alle ripartenze e al 7′ prova a pungere con Scirè, che parte in posizione molto dubbia, si presenta davanti a Berikashvili ma calcia lato. Il Camaro torna a spingere e al 10′ Cannuni riceve in area da Durante e va al tiro da posizione favorevole mandando però il pallone sull’esterno della rete. Anche stavolta l’Acicatena replica e al 14′ è ancora Scirè a cercare la porta ma il suo colpo di testa, sugli sviluppi di un calcio di punizione, termina a lato.

L'organico del Camaro

L’organico del Camaro (foto Isolino)

Al 21′ si sblocca il punteggio e sono gli ospiti a raccogliere i frutti di una evidente supremazia territoriale: una buona trama di gioco porta Ricciardo al cross dalla destra, a centro area riceve Buda, che si “avvita” bene e di testa batte il portiere Grasso. Trovato il vantaggio, i neroverdi provano subito a raddoppiare e al 23′ sfiorano il gol: cross di Cappello da destra, Cannuni riceve in area e, dopo uno splendido controllo a seguire, calcia da due passi spedendo però alto. Lo stesso Cannuni, al 27′, si ritrova davanti al portiere avversario su lancio di Durante ma l’arbitro segnala il fuorigioco. Al 29′ ci prova Morgante, imbeccato dal solito Durante, ma la sua conclusione dal limite è centrale e il portiere può intervenire. Al 33′ Cappello è costretto a lasciare il campo per un problema fisico, al suo posto dentro Grasso. Poco dopo, al 34′, Cannuni reclama il rigore per un contatto in area con Platania ma l’arbitro non interviene. L’Acicatena si riaffaccia in avanti al 36′: cross di Licciardello e girata aerea di Scirè con palla sul fondo. Prima dell’intervallo arriva il raddoppio del Camaro: è il 42′ quando Grasso riceve a destra da Buda e crossa al centro trovando la deviazione nella propria porta del difensore Zuccarello. Il primo tempo si chiude così con il punteggio sullo 0-2.
Camaro arrembante in avvio di ripresa e occasioni in serie per gli ospiti nei primi minuti. Già al 2′, su cross da sinistra di Morgante, bel colpo di testa di Cannuni e palla ad un soffio dal palo. Al 3′ il portiere dell’Acicatena è attento e devia in angolo un velenoso tiro-cross di Buda. Sugli sviluppi del corner, cross di Morgante e deviazione di testa di Cammaroto che non inquadra il bersaglio. Al 5′ una combinazione tra Buda e Ricciardo libera al tiro da fuori Cardia: gran destro di prima intenzione e palla di poco oltre la traversa. Stessa sorte per il destro dal limite di Buda al 7′. L’Acicatena prova a farsi vedere in avanti al 9′ ma Scirè riesce solo a sfiorare il pallone sull’invito da destra di un compagno. Cardia ci riprova dalla distanza al 17′ e anche stavolta vede il pallone sorvolare la traversa. Nonostante il doppio vantaggio, il Camaro continua a spingere e ogni tanto si espone al contropiede degli avversari, pericolosi in due circostanze tra il 20′ e il 23′, sempre con Licciardello, che prima spedisce a lato di testa e poi viene fermato da un buon intervento di Berikashvili.

Buda attacca la difesa dell'Acicatena

Buda attacca la difesa dell’Acicatena (foto Isolino)

Il Camaro torna a rendersi pericoloso al 24′ con il gran destro da fuori di Buda che sfiora la traversa. Lo stesso capitano neroverde alla mezzora va al cross da sinistra cercando Grasso, che però riesce solo a sfiorare il pallone sotto porta. Poco dopo dentro Morgana per Ricciardo. Al 35′ Durante ruba palla sulla trequarti, avanza e calcia dal limite: tiro centrale, para il portiere Grasso. Il Camaro continua ad attaccare anche nel finale e al 40′ trova il terzo gol: corner da destra di Morgante, palla sul secondo palo e stacco vincente di Cammaroto. Subito dopo cambi completati con l’ingresso in campo di D’Angelo al posto di Cannuni. Non ancora sazi, i neroverdi vanno vicini alla quarta marcatura al 45′, quando ancora Zuccarello, sempre su cross di Grasso, rischia di battere nuovamente il proprio portiere: stavolta però il pallone va a sbattere contro la traversa. Il Camaro attacca fino agli istanti finali dell’incontro e proprio negli ultimi spiccioli di gara, al 48′, viene trafitto in contropiede da Pavone, freddo a siglare a tu per tu con Berikashvili il gol del definitivo 1-3. Il gol subito non macchia comunque la splendida prestazione di Buda e compagni, che torneranno ora in campo domenica 17 maggio al “Marullo” per il match di ritorno.

Girata acrobatica

Girata acrobatica (foto Isolino)

Il tabellino
Coppa Sicilia, semifinale – gara d’andata

Campo sportivo “Comunale” di Castiglione di Sicilia, sabato 9 maggio 2015
Città di Acicatena – Camaro 1-3
Marcatori
: 21′ pt Buda (C), 42′ pt autogol Zuccarello (C), 40′ st Cammaroto (C), 48′ st Pavone (CdA).
Città di Acicatena: Sal. Grasso, Tutone, Ferlito, Milici, Zuccarello, Platania, Leonardi, Massimino (24′ st Riccobene), Ricciardello (41′ st Russo), Castro, Scirè (16′ st Pavone). In panchina: Giuca. All.: Eugenio Seminara.
Camaro: Berikashvili, Cappello (33′ pt Grasso), Porcino, Durante, Cammaroto, Lauro, Morgante, Cardia, Cannuni (40′ st D’Angelo), Buda, Ricciardo (30′ st Morgana). In panchina: Fiorito, Mangano, Bruno, Lucà. All.: Luigi Cappello – Michele Lucà.
Arbitro: Alberto Sorbello della sezione di Acireale.
Ammonizioni: 11′ st Leonardi (CdA), 31′ st Cammaroto (C).
Espulsi: nessuno.
Recupero: 2′ pt, 3′ st.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti