Pistunina in cerca dei primi punti esterni nel derby col Ghibellina

Il tecnico del Pistunina Nello Miano (scatto di R.S.)

Un Pistunina carico a mille ha sostenuto l’allenamento di rifinitura in vista del derby esterno con Ghibellina, in programma tra sole 24 ore al “Marullo” e valido per la quinta giornata d’andata del torneo di Promozione. L’obiettivo è quello di cancellare lo “zero” dalla casella dei punti esterni dopo le battute d’arresto di Torregrotta e S.Angelo di Brolo. E per abituarsi alla terra battuta e alla polvere dell’impianto di Bisconte, il trainer rossonero Nello Miano ha scelto di far sostenere l’ultima seduta sul campetto in terra battuta del centro sportivo “Messina Sud”, anziché come di solito avviene sull’adiacente rettangolo in erba naturale. “La vittoria di domenica scorsa sul Villafranca ci ha fatto lavorare con più serenità – spiega il mister – e perciò aspettiamo conferme da questo derby piuttosto sentito. Affronteremo un Ghibellina galvanizzato dall’ultimo exploit sul Riviera; Nino Naccari sta facendo davvero un ottimo lavoro e comincia a raccoglierne i risultati. Sia noi che loro andiamo in cerca dei 40 punti necessari alla matematica permanenza. Quanto alla mia squadra, abbiamo sostenuto tre proficui allenamenti, preferendo saltare quello del giovedì in attesa che vengano risolti i problemi all’illuminazione del campo d’allenamento in erba”.

Il tecnico del Pistunina Nello Miano

Il tecnico del Pistunina Nello Miano

Il centrocampista Enrico Durante

 

Se Nello Miano continua a parlare di obiettivo-salvezza, il difensore Maurizio Mangano guarda invece in alto: “Cercheremo di ripetere, e possibilmente migliorare, l’ottimo campionato scorso entrando nei primi tre posti. Personalmente spero di continuare a giocare con l’attuale continuità” . Più cauto invece Nino De Maria: “Prima raggiungiamo la matematica permanenza, e più tempo avremo per puntare alle zone alte della classifica- dice il forte centrocampista – Ma bisogna pensare a una partita alla volta: adesso ci aspetta un Ghibellina che ci teme e perciò, consapevole delle proprie forze, giocherà la partita della vita. Noi li rispettiamo ma non li temiamo”.

Non mancano gli ex: “Sono contento di affrontare il Ghibellina – dice il centrocampista Enrico Duranteanche se l’attuale squadra non mi appartiene rispetto ai miei trascorsi“. “Se segno, il mio gol sarà dedicato al mio amico Piero Danzè”, aggiunge invece l’attaccante Pasquale Minissale.

Punta invece alla solidità difensiva il concentratissimo bomber Luca La Speme che, dopo aver rotto il ghiaccio, ha sempre più fame di gol. “Contro il Ghibellina sarà fondamentale innanzitutto badare non prendere reti. Se riusciremo a mantenere inviolata la nostra porta, prima o poi il gol riusciremo a realizzarlo”. In casa Pistunina, dove c’è tanta voglia di commentare, l’unico a mantenere un silenzio, per lui insolito ma forse scaramantico, è il direttore sportivo Raimondo Mortelliti.

Il difensore Maurizio Mangano

Il difensore Maurizio Mangano

 Sono 21, ad ogni modo, i giocatori del Pistunina convocati da Nello Miano: portieri Paolo Di Pietro, Cisterna e Sgroi; difensori Angrisani, Mangano, Espinosa, Campo, Munafò S., Cassalìa; centrocampisti Ingemi, De Maria, Durante, Coppola, Munafò D., Angerame, Maffei, Bruguglio e Ginagò. Attaccanti Ghartey, Minissale e La Speme. Indisponibili Foresta (infortunato), De Grazia (in via di ripresa, in settimana ha sostenuto due allenamenti) e Restuccia reduce da influenza ma che è comunque passato a salutare i compagni. Al Pistunina rimane sempre aggregato il forte difensore ex Orlandina Emanuele Frassica, a tutt’oggi inspiegabilmente in attesa di una sistemazione in Eccellenza o in serie D malgrado il suo indubbio valore e i numerosi campionati vinti in carriera.

 

 

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti