Il Cus Unime perde la testa solitaria della classifica. Successo Rescifina basato sulla difesa

Cus unime-Rescifina (foto Zagami)

Dopo tre successi consecutivi che sono valsi la vetta della classifica arriva al PalaNebiolo, nel sentito derby con la Rescifina Messina, la prima sconfitta della stagione per il Cus Unime di Mara Buzzanca.

Pronostico sovvertito e gara da dimenticare per le universitarie, che partono male (3-10) e finiscono peggio, segnando soltanto 5 punti nell’ultimo tempino. Bene invece la difesa del team “ospite” di Tonino Interdonato e Lilia Malaja che, per l’occasione, ha ritrovato la grinta dei giorni migliori.

Cusd Unime in attacco (foto Zagami)

Cusd Unime in attacco (foto Zagami)

Dopo l’avvio balbettante le padrone di casa sembravano avere recuperato incisività, e con un parziale di 10-2 chiudevano in vantaggio minimo alla prima sirena (13-12). Copione simile nella seconda frazione, quando il Cus comincia finalmente a segnare con più continuità e percentuali al tiro più accettabili. All’intervallo lungo (31-23 per il Cus con doppie cifre di Kramer e Grillo) la gara appare incanalata sui binari previsti, ma al rientro dagli spogliatoi la Rescifina dimostra di non accontentarsi della sconfitta e la sua difesa a zona diventa un fortino inaccessibile per le avversarie che, confuse ed imprecise, cominciano a perdere un pallone dietro l’altro.

Le ospiti recuperano, e a 70” dalla fine, sul 44 pari, comincia la volata finale. A 18” cussine sul +1 con palla in mano, ma un intervento dubbio su Raffaele, non sanzionato dagli arbitri, regala palla alle ospiti, con Libro (miglior marcatrice della serata con 18 punti) che elude l’intervento di Borgia, che finisce a terra e segna con freddezza. Poi le ragazze di Interdonato suggellano la vittoria con l’ultimo canestro dalla lunetta. Il Cus Unime viene raggiunto così al primo posto da Rainbow Catania e Eirene Ragusa, proprio contro le iblee replicherà domenica in casa per una sfida d’alta classifica; primi punti per la Rescifina che vuole maggiore continuità ospitando la Stella Palermo.

Tiro libero Cus Unime (foto Zagami)

Tiro libero Cus Unime (foto Zagami)

Cus Unime – Pol. Rescifina 45-47
Parziali: 13-12; 31-23; 40-35; 45-47

Cus: Kramer 11, Natale, Borgia 8, Scardino, Rabe, Certomà 5, Melita, Grillo 10, Raffaele 2, Ingrassia 7, De Cola, Cascio 2. All. Buzzanca.

Pol. Rescifina: Gugliotta, Mantineo, Scionti 1, Davì 2, Marchese 4, Vento 11, Polizzi, Libro 18, Romeo 11, Castro De La Fuente. All. Interdonato.

Arbitri: Attard e Miragliotta di Palermo.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com