Il vivaio del Club Scherma Messina regala soddisfazioni

Il maestro Letterio Cutugno

Il maestro Letterio Cutugno

L’avvio della stagione agonistica continua a regalare soddisfazioni al Club Scherma Messina. Dopo i lusinghieri risultati regionali ottenuti al “Gran Premio Giovanissimi”, che si è svolto a fine ottobre al “PalaCarelli” di Caltanissetta, convincenti conferme sono giunte, infatti, dall’Emilia Romagna, dove Gabriele La Corte, già protagonista in terra nissena, ha ben figurato nella prima prova nazionale “Ragazzi” di spada, che si è tenuta, nei giorni scorsi, al “Pala De André” di Ravenna.

Nella prestigiosa e partecipata (160 iscritti soltanto nella spada Ragazzi, ndr) kermesse riservata agli Under 14, il promettente atleta peloritano, classe 2002, accompagnato nella città romagnola dal maestro Letterio Cutugno, si è qualificato nel proprio girone facendo segnare tre vittorie ed altrettante sconfitte, una delle quali, di misura (5-4), contro il quotato veneto Baruda Cavattoni. In virtù della posizione acquisita, La Corte, all’esordio in ambito nazionale, ha saltato di diritto la tornata d’apertura delle eliminatorie e poi superato agevolmente, grazie ad un’impeccabile prestazione, il secondo turno (15-4). Nella successiva sfida ha duellato alla pari con il beniamino di casa Stefano Cedrini, che si è imposto, però, con il punteggio di 15-13. Quel che ha positivamente colpito della prova di La Corte sono stati gli evidenti miglioramenti nell’approccio alle competizioni, che gli permettono di rimanere adesso sempre concentrato sull’evolversi degli incontri.

Il maestro Cutugno è molto soddisfatto dei progressi palesati dai suoi giovani allievi e proprio per mantenersi costantemente aggiornato sulle evoluzioni schermistiche ha assistito, nel fine settimana, a Torino al Grand Prix internazionale FIE Trofeo “Inalpi” di fioretto e parteciperà, dal 15 al 20 dicembre, a Roma ad uno stage di affinamento tecnico con eccellenze di questo sport come la pluricampionessa olimpica Giovanna Trillini e Fabio Galli, tra gli attuali allenatori della nazionale italiana.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti