Una settimana alla Vuelta. Nibali lavora al Sestriere: “Potrei mettermi a disposizione di Aru”

Vincenzo NibaliVincenzo Nibali continua a fare fatica

Il 22 agosto prenderà il via la Vuelta Espana. La corsa spagnola avrà un parco partenti di tutto rispetto: i più grandi interpreti della grandi corse a tappe saranno alla partenza da Marbella, ad esclusione di Alberto Contador. Lo spagnolo dopo l’impegno vincente al Giro d’Italia e quello del Tour de France (concluso in quinta posizione nella Generale) ha deciso di terminare la stazione in anticipo e non prenderà il via alla corsa di casa.

vincenzo nibali

Nibali con DS Martinelli

Sestriere – In Spagna ci sarà Vincenzo Nibali. Il portacolori della Astana ha concluso il Tour de France in crescendo di forma e conta di poter disputare una Vuelta da protagonista. Quella kazaka è la formazione qualitativamente più attrezzata, infatti oltre a Nibali ci saranno anche il secondo e il terzo classificato del Giro d’Italia, rispettivamente Fabio Aru e Mikel Landa. In questi giorni per affinare la preparazione gli uomini Astana hanno tenuto uno stage al Sestriere. La località piemontese farà da scenario agli allenamenti di Nibali e compagni sino a qualche giorno prima della partenza della Vuelta.

Gregario? – Nella conferenza stampa organizzata al Sestriere dalla Astana (a cui hanno partecipato sia Nibali, sia Aru) lo “Sqaualo dello Stretto” ha detto di sentirsi in ottima condizione e di voler disputare una Vuelta da protagonista, anche se il suo obiettivo primario non sarà quello di tentare di bissare il successo del 2010, ma di aiutare Aru: “Fabio si è preparato meglio e non avrò problemi a mettermi al servizio della squadra come ho fatto in passato con Ivan Basso se la strada dirà che è lui a meritarlo”. Un Nibali con il ruolo da gregario? Facciamo fatica ad immaginarlo!

The following two tabs change content below.

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva