Trionfano Rappazzo, Giamboi e Tm Racing. Schillace, doppio podio nello Slalom

Sgb RallyeGraziella Rappazzo in gara al fianco di Paolo Celi con la Sgb Rallye

Con la pubblicazione delle graduatorie definitive 2021 sono stati proclamati i vincitori dei Campionati Siciliani Rally, Velocità Montagna, Regolarità e Karting. In tutte le specialità si è riscontrato un altissimo livello di competitività oltre ad un elevato numero di partecipanti, in considerazione della situazione pandemica tutt’ora in corso. La Sicilia nel 2021 è stata seconda sul territorio nazionale per numero di licenziati Aci Sport, e può vantare il maggior numero di gare disputate.

Sebastiano De Matteo

La stella del karting messinese Sebastiano De Matteo celebra un successo

Intensa la stagione del Karting: il vivaio è molto fertile sull’isola, dove c’è stato il successo in gara unica che è valso il titolo nazionale di classe OK 2021 al catanese Alfio Spina. Sempre a livello tricolore si sono distinti Alex Maragliano, il messinese Sebastiano De Matteo e David Gandolfo. I Campioni regionali 2021 sono stati: Angelo Lombardo in classe Kz2, Michael Paparo Kz2 Under 20, Salvatore Migliore Kzn Junior, Alessio Ferlisi Kzn Under, Alfio Messina Kzn Over, Pietro Cavoli X-30 Junior, Lorenzo Bella X-30 Senior, Cristian Blandino Mini Gr.3 e Angelo Castro 60 Mini. Gli specialisti siciliani della Regolarità come sempre dettano legge a livello nazionale e Mario Passanante è Campione Italiano Grandi Eventi. Nel Campionato Siciliano Regolarità primo classificato Giovanni Moceri e fra i secondi conduttori Filippo Becchina.

Emanuele Schillace

Emanuele Schillace in azione su Radical SR4 Suzuki

Particolarmente appassionante e in bilico fino all’ultima gara il Campionato Siciliano Rally, in cui il palermitano di Prizzi Marco Pollara si è imposto sul nisseno Roberto Lombardo, autore di un inizio di stagione scintillante e sull’altro giovane palermitano Alessio Profeta, insieme al quale Pollara, che di fatto è risultato il miglior Under 25 regionale, è stato protagonista del CIR Sparco come rappresentante dell’ACI Team Italia. Fra i navigatori il titolo e la piazza d’onore sono ancora nisseni con Salvatore Cancemi, Andrea Domenico Spanò e Giuseppe Buscemi a conquistare il podio. La messinese di Rometta Graziella Rappazzo si è aggiudicata il titolo femminile, mentre Carlo Stassi è risultato il migliore fra gli Over 55.

Angelica Giamboi

La messinese Angelica Giamboi in azione su strada

A fregiarsi del titolo di Campione Siciliano Velocità Salita Autostoriche sono stati: Gregorio Tosto nel 1° Raggruppamento, Casimiro Piazza nel 2°, Salvatore Caristi nel 3°, “Aeron” nel 4°, e Camillo Centamore tra le monoposto del 5°. Fra le scuderie ha prevalso la palermitana ASPAS. Particolarmente frizzante il settore Slalom che ha visto il messinese Emanuele Schillace, in lotta per la corona nazionale fino all’ultima gara, chiudere al secondo posto, e il giarrese Michele Puglisi al quarto. Trionfo nel Campionato Siciliano Slalom per il trapanese Girolamo Ingardia, davanti al conterraneo Giuseppe Giametta e lo stesso Schillace che ha conquistato la terza piazza.

Michele Puglisi

Michele Puglisi della TM Racing Messina (foto Manuel Marino)

Fra i giovani ancora un trapanese, l’ericino Michele Poma si è aggiudicato la classifica Under 25, mentre la messinese Angelica Giamboi ha vinto il titolo femminile. Alla peloritana TM Racing la classifica per Scuderie. Nelle classi, fra gli altri, Santi Leo e Salvatore Gentile hanno vinto il titolo di E2SC 1600 e 1400, Antonino DI Matteo e Claudio Bologna rispettivamente di E2SS 1600 e 1400. Emanuele Campo ha prevalso in P1, mentre fra le vetture speciali di gruppo S in evidenza Piero Costantino (S/7), Alfredo Giamboi (S/6) Salvatore Messina (S/4), Francesco Pirri (S/3). In Gruppo N i titoli sono andati a Mario Raciti, Ignazio Bonavires e Giuseppe Messina, rispettivamente in 2000, 1600 e 1400, mentre in RS titolo della 2.0 a Lorenzo Bonavires e della 1.6 a Salvatore Giacalone, della RSP 1600 ad Angelo Virano e della 1.4 a Enrico Figuccio.