Torrenova, Bartocci: “Fatto bene alla ripresa, adesso però dobbiamo crescere”

TorrenovaIl tecnico Maurizio Bartocci durante un time out

Nonostante la sconfitta di domenica, buone notizie per la Fidelia Torrenova. Con una partita da recuperare (prevista mercoledì 26 ad Avellino) e un match in vista contro Bisceglie, il quinto posto in classifica al giro di boa è certamente ben accolto dalla società di via Pertini. La Cestistica, inoltre, nel primo match del nuovo anno, perso contro Sant’Antimo nel finale, ha dimostrato carattere e applicazione.

Torrenova

Perin e Zucca si scambiano il cinque

Ad essere soddisfatto è anche coach Maurizio Bartocci, che analizza la prestazione della squadra che se l’è giocata alla pari contro un avversario in condizione fisica migliore e due nuovi giocatori arrivati qualche giorno prima del match del Pala LuxorBuilding: «Abbiamo fatto molto al di sopra di quelle che erano le nostre aspettative – esordisce il coach partenopeo –, siamo stati bravi a buttare in campo tutto quello che avevano dentro. La squadra non ha bisogno di alibi, non possiamo pensare a quello che non è successo e a quello che non è stato; vediamo la parte migliore di questi ragazzi che in una grandissima difficoltà, dopo oltre venticinque giorni senza allenamenti, per l’ennesima volta, hanno combattuto, sono rientrati in campo con una preparazione fisica al limite e sono stati bravissimi a lottare e sacrificarsi».

Torrenova

Il tecnico di Torrenova Maurizio Bartocci

Ovviamente non sono mancate le sbavature ma dopo un mese travagliato era impossibile pretendere di più: «È chiaro che sotto stress, senza un minimo di condizione, l’errore “stupido” ci sta, dalla palla persa a una difesa sbagliata, è tutto da mettere in conto. Questa è una squadra che ha bisogno di essere allenata e purtroppo non lo abbiamo potuto fare. Devo dire però che, per la situazione attuale di Sant’Antimo e per come siamo messi. noi, in questo momento, averla giocata fino all’ultimo minuto è un plauso per i nostri ragazzi. Due soli allenamenti in un mese, con sei giocatori che hanno avuto il Covid-19 e quindi tutto quello che comporta sul piano fisico e atletico. A maggior ragione – conclude Bartocci – bisogna riconoscergli che non si sono mai tirati indietro e questa è sicuramente una cosa positiva».

Punti di partenza importanti da cui ripartire, in vista di un piccolo nuovo tour de force in vista. La Fidelia sarà attesa ora dalla sfida contro Bisceglie (sabato alle 18 al Pala LuxorBuilding), dal recupero infrasettimanale contro Avellino (mercoledì alle 16 al PalaDelMauro) e dalla sfida della domenica successiva contro la Viola Reggio Calabria (alle 18 al PalaCalafiore).