Top Spin, in palio lo scudetto. Le parole di Rech, Piccolin, Amato e Seretti

Squadra Top Spin

E’ il giorno della finale di ritorno per lo scudetto. La Top Spin si gioca il titolo del tennistavolo maschile sfidando l’A4 Verzuolo Tonoli-Scotta, a Villa Dante, dopo il 3-3 dell’andata. Si comincia alle 17.30, con pre-partita dalle 17 a base di musica e intrattenimento. Sarà una serata per cuori forti: chi vincerà si aggiudicherà il tricolore, altrimenti si andrà alla “bella”, sempre da disputare a Messina.

Piciulin-Piccolin (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Ecco i quattro “moschettieri” guidati da Wang Hong Liang. Marco Rech Daldosso, numero 2 del ranking italiano, spiega: “Sono emozioni forti. All’andata abbiamo avuto anche la possibilità di poter vincere e sappiamo che sarà un’altra battaglia. Siamo tesi ma concentrati per provare a fare il massimo e raggiungere il nostro obiettivo. Zhmudenko? E’ il loro trascinatore, fare un punto contro di lui sarebbe fondamentale. Quando in una squadra c’è un giocatore così forte anche gli altri avranno qualcosa in più da dare. Dovremo stare attenti a tutti e ogni partita sarà da lottare fino all’ultimo punto. A Verzuolo eravamo soli contro tutti, qui saranno numerosi i tifosi e avremo bisogno del loro appoggio. La voglia di scudetto è tanta, ci eravamo posti come obiettivo i playoff e man mano, nel corso della stagione, abbiamo capito di poter essere sempre più competitivi. Ora la coppa si tocca con mano, daremo tutto per vincere il titolo”.

Rech e Wang Hong Liang (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Tra i trascinatori c’è Jordy Piccolin, attuale numero 3, l’altro nuovo innesto operato dalla società del presidente Quartuccio in questa stagione: “Siamo tutti fiduciosi. All’andata abbiamo disputato un buon incontro, dimostrando lo spirito di squadra e vincendo ciascuno una partita. Zhmudenko ha esperienza, però stiamo giocando bene e potremo dire la nostra, dato il fattore campo che influirà molto. Nella semifinale con Carrara loro erano sotto pressione a Messina, la differenza nel giocare in casa si è vista, speriamo che accada lo stesso anche con Verzuolo. L’eventuale “bella” in caso di altro pareggio? Secondo me entrambe le squadre cercheranno la vittoria, noi dovremo riuscire a sfruttare il fatto di giocare in casa”.

Quartuccio e Amato festeggiano la vittoria con Carrara (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Il palermitano Antonino Amato, al terzo campionato di fila con la Top Spin, sogna di rivivere le emozioni della semifinale con Carrara, quando siglò il punto decisivo: “Il risultato dell’andata non è per niente negativo, forse alla vigilia avremmo firmato per un pari. C’è però un po’ di amarezza, perché ho condotto contro Baciocchi perdendo al quinto set per 11-9. Il 3-3 non ci sta stretto, adesso abbiamo la partita più importante in casa nostra, a Villa Dante, speriamo che il pubblico accorra numeroso. Sarebbe una grande emozione vincere lo scudetto. Sono due settimane che sogno momenti come la vittoria in semifinale con Zibrat, uno dei più belli della mia carriera e spero di fare esplodere nuovamente di gioia Villa Dante. La nostra stagione è stata straordinaria, comunque vada la finale. Abbiamo vinto la Coppa Italia e ora siamo ad un passo dallo scudetto. Sarebbe la ciliegina sulla torta di una stagione perfetta”.

Damiano Seretti

Completa il gruppo il mantovano Damiano Seretti, alla seconda stagione con la maglia della Top Spin: “All’andata si poteva anche vincere. Ci attende una gara importante, speriamo che il pubblico ci possa sostenere al massimo. Siamo carichi, se giochiamo bene e se avremo un po’ di fortuna potremo fare il colpaccio. Il Verzuolo? Non dovremo prendere sottogamba nessuno, Zhmudenko può fare benissimo due punti, le altre partite saranno al 50 e 50, non ci sarà nulla di scontato. Dovremo metterci grinta e cuore per riuscire a portarla a casa. Io ho sposato il progetto due anni fa, nello scorso campionato ci eravamo arrivati vicini, in questa stagione abbiamo centrato i playoff come volevamo. Siamo arrivati a questo obiettivo importante per la società e per me. Stiamo spingendo tanto e speriamo di portare a casa lo scudetto”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti