Secondo test amichevole per FP Sport e Vis Reggio. Cresce la condizione dei peloritani

Seconda amichevole nel giro di quattro giorni per la debuttante Fp Sport Messina del tecnico Francesco Paladina che ha ospitato nuovamente i cugini della Vis Reggio Calabria. Rispetto alla scorsa amichevole, tenutasi sempre nell’impianto sportivo comunale di Ritiro, molte sono state le assenze in entrambe le formazioni. L’Fp Sport recuperava l’ala piccola Vittorio Mirenda, precedentemente fuori città ma doveva fare a meno del varesino Campi (infortunatosi nell’ultimo allenamento). Mentre nella Vis di coach Checco D’Arrigo, assenti il play Zampogna e il lungo Grasso.
L’Fp inzia il match con un quintetto obbligato composto da Squillaci, Buono, Mirenda, Cavalieri e Sabarese. La Vis risponde con Carnazza, Yasakov, Warwick, Barrile e Tramontana. Primo quarto che vede un Fp in palla. Buono e Squillaci si danno da fare e realizzano 10 dei 17 punti finali. La Vis risponde con il play Barrile e il lungo Yasakov. Per un 17-11 finale in favore dei locali. Nel secondo periodo i reggini cambiano marcia ed inerzia alla gara. Infatti dopo quattro minuti dall’inizio del quarto, la squadra di coach D’Arrigo attua il sorpasso (17-24).

I giocatori in canotta Vis Reggio Calabria

I giocatori in canotta Vis Reggio Calabria

Molte le rotazioni da entrambi i lati a parte dei rispettivi staff tecnici. Il vivace Bellomo subentra a Squillaci e Santoro entra per Sabarese. Di Dio e Viglanisi danno fiato ai compagni in casa Vis. Il secondo quarto si conclude con il punteggio di (21-29). Rientrate in campo dopo la pausa, le squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto. Cavalieri cerca di ricucire lo strappo imposto da Carnazza e compagni. Aiutato da un Bellomo che riesce a recuperare tre palloni consecutivi, aprendo anche il contropiede ben finalizzato dal capitano Cavalieri e dal giovane promettente Buono. Molti i contatti di gioco soprattutto sotto canestro dove all’inglese Warwick, sempre esplosivo, risponde la buona volontà del lungo messinese Ponzù Donato. Buona anche la prestazione del giovane Salvatico. Il risultato finale è di 58-75. La certezza è che Messina continua a crescere, importanti le conferme per l’ambiziosa Vis.

Commenta su Facebook

commenti