Targa Florio, Rogano: “Tracciato tecnico e selettivo fra tradizione e novità”

Targa FlorioUn'auto storica in azione

L’Automobile Club d’Italia e di Palermo hanno presentato la 108^ edizione della Targa Florio, evento motoristico di assoluto prestigio che si terrà nel fine settimana tra Palermo e le Madonie. La corsa siciliana sarà valida per il Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco, per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche di Regolarità e per la Coppa Italia di 8^ Zona, in un mix di validità che elevano questa manifestazione al ruolo di protagonista indiscussa nel panorama rallystico italiano.

Targa Florio

La storica Targa Florio per il vincitore

Per Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’ACI “è importante riconoscere che il passaggio dalla versione di velocità al rally ha permesso di mantenere viva la fiamma della Targa. Questo ci consente di proseguire la tradizione ed affermare il lustro di questa corsa, tramandata anche attraverso la Targa Florio classica, che rappresenta ancor più la gara storica per le sue caratteristiche. I rally più importanti d’Europa hanno sempre più spesso affiancata una gara di regolarità, elemento aggiunto nelle recenti edizioni. Si tratta non solo di una rievocazione agonistica, ma anche per offrire spettacolo con le stesse macchine che hanno animato questi luoghi in passato. Sono tutte iniziative volte a mantenere viva la passione per un evento simbolo dell’automobilismo italiano qual è la Targa Florio”. 

Per il sindaco di Palermo Roberto Lagalla “la Targa Florio è una perla della nostra storia, un evento che ci permette di mostrare al mondo la bellezza e l’unicità del nostro territorio. L’impegno nel restauro delle Tribune di Cerda è un tributo a questa grande tradizione e insieme agli Enti coinvolti stiamo spingendo perché questo lavoro, già finanziato, possa procedere con il prossimo step. Le nostre strade saranno testimoni di una competizione che celebra la storia e la cultura della nostra amata Sicilia”. 

Targa Florio

Una vettura in gara in uno scenario suggestivo

Marco Rogano, direttore generale di Aci Sport, illustra le specifiche tecniche: “Disegnare il percorso di questa edizione è stata una sfida entusiasmante, che ha dato vita a un tracciato tecnico e selettivo che ripercorre tratti celebri ed altri carichi di novità. Questa competizione si conferma come una delle prove più impegnative del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco, un evento che ogni appassionato sogna di vedere almeno una volta. Attenzione ai piloti locali, perché come da tradizione qui daranno il loro meglio per potersi ritagliare un angolo nella storia di questo evento leggendario”.

Giovedì 9 maggio ricognizioni degli equipaggi sulle prove speciali, soltanto con auto stradali e nella stretta osservanza delle norme del codice della strada, sotto il controllo dei Commissari di Percorso. Test collettivi nei pressi di Lascari e alle ore 20 i briegfing con il Direttore di Gara al centro servizi situato all’Acacia Resort di Campofelice di Roccella.

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia