Sport Patti, Costantino: “Con Maddaloni un suicidio ma in futuro dimostreremo le nostre qualità”

Peppe CostantinoPeppe Costantino

Matura la seconda sconfitta consecutiva per la Lax Assicurazioni Patti che dopo Teramo cede in casa ai campani del Mecsan Maddaloni per 62-70. Non succedeva dal finale di stagione 2014/15 che lo Sport È Cultura perdesse sul parquet amico del PalaSerranò. Al termine della gara l’esperto Giuseppe Costantino, giocatore campano di nascita ma pattese d’adozione, ha spiegato i reali motivi di un ko inatteso alla vigilia, senza usare tanti giri di parole.

“I nostri errori in questo match sono stati lampanti, provocati dall’inesperienza. Abbiamo giocato due buoni primi quarti conditi da un bel basket, potevamo e dovevamo andare avanti di più nel punteggio. Nel terzo quarto c’è stata la loro rimonta e Maddaloni ha costruito lì il successo. Il campionato di B è abbastanza livellato, non ci sono grosse differenze tra le squadre, eccetto alcune che lottano per il vertice. Le squadre che lottano per la salvezza hanno qualità, il sacrificio è l’arma in più per centrare l’obiettivo finale. Noi siamo giovani e dobbiamo ancora compattarci l’un l’altro. Ci sono molti meccanismi che ancora non sono oliati, ma il tempo è dalla nostra parte. Certo contro una diretta concorrente perdere in casa è stato un vero e proprio suicidio!”

Costantino in azione

Giuseppe Costantino in azione

Lo Sport Patti ha qualità ma deve ancora migliorare alcuni aspetti del proprio gioco, specie in difesa secondo l’ala bianconera.
“La squadra ha sempre dato il 110% già a partire dagli allenamenti, purtroppo tutti noi spesso cerchiamo troppo il canestro più che il compagno, ma questo non è un male, lo si deve imputare principalmente all’inesperienza e, se sbagliamo due-tre cose in attacco, poi ci rilassiamo troppo in difesa. Dobbiamo concentrarci di più nella nostra metà campo perchè puoi anche non segnare ma in difesa occorre massima attenzione ed equivale ad utilizzare cuore ed intensità”.

Costantino infine, che oltre a giocare in prima squadra riveste il ruolo di Allenatore Fip, loda il pubblico del PalaSerranò che segue sempre con affetto la squadra.
“Il pubblico ci segue in massa, abbiamo lottato gettando il cuore oltre l’ostacolo. Questa squadra ha tanti giocatori di Patti che vogliono dare tanto alla maglia, si rivive un’atmosfera positiva che c’era al palazzetto in passato. Dispiace aver dato un’amarezza al nostro pubblico ma anche per noi giocatori lo stato d’animo è identico. Volevamo il successo, avevamo buone convinzioni di centrare il successo contro Maddaloni”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com