Sorrenti: “Epilogo amaro per chi ci ha messo cuore, anima e professionalità”

Sorrenti e SorrentiIl segretario Rosario Sorrenti con il centrocampista Cristian Agnelli

Il Fc Messina non scenderà in campo mercoledì a Cava dei Tirreni e domenica, in casa, contro il Giarre. Una doppia rinuncia che porterà all’esclusione dal torneo di serie D. Un epilogo che vanifica gli ottimi risultati del primo biennio della nuova gestione del club e soprattutto i sacrifici e la dedizione di tanti dipendenti messinesi. Grande l’amarezza di chi fino in fondo ha onorato i suoi impegni, come il segretario Rosario Sorrenti, da tre anni dietro una scrivania, inizialmente per curare il settore giovanile e poi in prima squadra dalla scorsa stagione.

Rosario Sorrenti

Il segretario del Fc Messina Rosario Sorrenti

Il dirigente si è congedato con una nota stampa: “Ogni esperienza ha un inizio e una fine ma la mia da “MESSINESE” e tifoso della mia Città, oggi ha un epilogo particolarmente amaro. Ringrazio la società per avermi dato la possibilità di fare un’esperienza unica e mi preme ringraziare tutte le persone che mi hanno affiancato in questa avventura e che mi hanno supportato arricchendo il mio bagaglio professionale. Il mio grazie va a loro e soprattutto ai “MESSINESI “che, hanno lavorato con me in questi anni, che hanno creduto nel “Progetto”. Abbiamo messo cuore, anima, passione e tutta la determinazione possibile, ci abbiamo provato, a noi resta il merito e ad altri le responsabilità. Oggi provo tanto rammarico e delusione ma con la consapevolezza di avere svolto con professionalità, sacrificio e passione il mio compito fino alla fine… Forza Messina”.