Sono oltre 110 gli iscritti allo Slalom Torregrotta-Roccavaldina

Il campione italiano in carica, Fabio Emanuele

Il 25° Slalom Torregrotta-Roccavaldina è pronto ad accogliere gli oltre 110 piloti iscritti. Il tradizionale appuntamento messinese organizzato da Top Competition, valido per il Campionato Italiano Slalom costituisce la sesta e penultima prova stagionale. Teatro della competizione sarà come da tradizione il percorso che si snoda lungo i 3 chilometri e mezzo della SP 59 tra i comuni di Torregrotta e Roccavaldina che metterà a dura prova le abilità di guida dei piloti e l’agilità delle vetture con 13 postazioni di rallentamento. Come da disposizioni governative la gara non è aperta al pubblico e gli addetti ai lavori avranno accesso solo dopo i controlli previsti ed in modo regolato secondo le direttive federali, oltre che governative.

La Radical SR4 guidata da Salvatore Venanzio

Ci saranno tutti i migliori interpreti della specialità e si riproporrà la sfida al vertice fra il campione italiano in carica, il molisano Fabio Emanuele che sarà alla guida della Osella PA 9 /90 Alfa Romeo e il campione siciliano messinese Emanuele Schillace pronto a rispondere con la Radical SR4 Suzuki 1600. Stessa vettura per il campano di Massa Lubrense Salvatore Venanzio ancora in lizza per il Tricolore, come il conterraneo Luigi Vinaccia su Osella PA9, più volte vincitore a Torregrotta. Il campionato siciliano vedrà la presenza dei trapanesi Giuseppe Giametta e Girolamo Ingardia, entrambi al volante delle scattanti vetture di classe E2SS 1150, rispettivamente la Formula Gloria B4 e la Ghipard Suzuki, che hanno animato le prime gare isolane. Alla ricerca di punti preziosi Michele Poma (Radical SR4 Suzuki 1600). Spiccano tra le lady i nomi della trapanese Martina Raiti su Osella PA 21 e di Vincenza Allotta su Fiat 126 di gruppo Speciale. In gruppo Racing Start al via Lorenzo Bonavires, protagonista anche nel 2019 con la Renault Clio Rs, in 1600 ci saranno Giuseppe Trovato su Peugeot 106, Biagio Gangemi, Antonino Bertuccio, Christian D’Antoni. In Rs Turbo sarà in gara Pietro Paolo Massaro sulla Mini Cooper in allestimento John Works mentre tra quelle diesel vorrà dire la propria Giuseppe Sorbello sulla Alfa Romeo 147 jtdm. In gruppo N l’agguerrita pattuglia Peugeot ha tra gli iscritti Ignazio Bonavires su 106R in classe 1600 e Giovanni Sapienza, mentre tra le 1400 ci saranno Giuseppe Messina e Mattia Tirintino. Tra le vetture Produzione di Serie è nell’elenco iscritti in gruppo N Classe 2000 Alice Gammeri su Renault Clio.

Emanuele Schillace

Emanuele Schillace (foto Manuel Marino)

Per quanto riguarda il gruppo A, in classe 2000 assolo di Tommaso Burgio su Renault Clio, mentre in 1600 si è iscritto Michele Russo. Fra le varie classi del Gruppo Speciale spiccano l’eterno Alfredo Giamboi su Fiat X1/9 in classe S6 e la figlia Angelica sempre su Fiat X1/9 in Classe S5 e Andrea Armanno su Fiat 126 in classe S1.  Per quanto riguarda i Prototipi si conferma leader di classe P1 Katia Di Dio mentre altrettanto accese si preannunciano le sfide nel Gruppo E1 Italia dove si sono iscritti Salvatore Castorina (Fiat 500 Sporting) tra le 1400, Giuseppe Sparti su Peugeot 205 di Classe 1600 e Michele Ferrara in classe 2000.  La giornata di sabato 17 ottobre sarà dedicata alle verifiche mentre domenica 18 si disputeranno le tre manche di gara, al meglio delle quali sarà stilata la classifica che assegnerà il successo della corsa ed i punti per la serie tricolore e quella regionale.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva