Serata di gala al Duomo per l’Acr, che si presenta tra l’entusiasmo dei tifosi

Piazza DuomoPiazza Duomo gremita dai sostenitori giallorossi

Il Messina si è regalato una serata di gala e un bagno di folla, come non accadeva dagli anni della gestione Lo Monaco, quando fu il Monte di Pietà ad ospitare la presentazione dell’Acr. Stagioni culminate in una doppia promozione dalla D alla C unica, poi vanificata da un’inopinata retrocessione.

Ad aprire la serata il doveroso ricordo del giornalista Reno De Benedetto, venuto a mancare martedì scorso, e la presentazione dello staff tecnico capeggiato da Michele Cazzarò. Parola al direttore sportivo Antonio Obbedio, che ha costruito l’organico e ci ha messo ancora una volta la faccia: “A prescindere dal risultato, vi assicuro che questi ragazzi daranno il sangue sul campo”. Mattatori della serata il direttore operativo del club Davide Manzo e il responsabile dell’ufficio stampa Giuseppe Fontana.

Cateno De Luca

Il sindaco Cateno De Luca sul palco

Dopo un video introduttivo, sono stati presentati tutti i componenti dello staff medico e organizzativo. Sul palco è salito poi il sindaco Cateno De Luca che, in ossequio al suo ruolo istituzionale ha augurato una buona stagione a tutte e due le squadre messinesi ai nastri di partenza del torneo, quindi anche al Fc di Rocco Arena, beccandosi qualche fischio.

“Vedo che avevate bisogno di essere provocati, mi fa piacere questo entusiasmo e ringrazio la proprietà per gli investimenti che sta attuando. Speriamo di ritrovarci presto in altre categorie. Il nostro sogno resta comunque un progetto unico e non le attuali divisioni mentre a ottobre sarà pubblicato il bando sugli stadi”, ha commentato il primo cittadino.

Messina

Il Messina al gran completo sul palco risponde ai cori dei tifosi

Spazio poi alla presentazione della squadra, partendo dai portieri. A parlare Michele Avella, l’anno scorso migliore estremo difensore del campionato: “Sono emozionatissimo, Messina è una piazza incredibile. Dobbiamo soltanto impegnarci e lavorare tanto”.

Tra i difensori a prendere la parola il campano Antonello Giordano, ex Francavilla: “Siamo tutti contenti ed emozionati di esserci. Speriamo di disputare un grande campionato. Ho giocato con la Cavese, in un’altra piazza calorosa, ma qui ci stanno dimostrando un grande affetto, che speriamo di ricambiare”.

Piazza Duomo

La presentazione dello staff societario sul palco di Piazza Duomo

Tra i centrocampisti parola a Gianluca Sampietro, cresciuto per dieci anni nella Sampdoria: “Si è creato un bel gruppo, con principi e valori importanti, che emergeranno al di là dell’aspetto tecnico. Si respira aria di calcio vero. Quindi tocca a noi dimostrare sul campo quello che valiamo”.

La promessa più forte è arrivata dall’argentino Facundo Ott Vale, l’anno scorso in C a Siracusa: “È veramente bello condividere questo momento con voi. Difenderemo questi colori fino alla morte”.

Paolo Sciotto

L’amministratore delegato Paolo Sciotto sul palco

Complicato far parlare gli attaccanti, interrotti anche dai fuochi d’artificio oltre che da cori e fumogeni della tifoseria, esaltata dal clima di festa. Gennaro Esposito, che in carriera ha realizzato ben 150 reti, un terzo nell’ultimo triennio con Savoia e Nola si è goduto lo “spettacolo dal palco. L’obiettivo sarà vincere, riempire lo stadio e onorare questo scudo. Ve lo promettiamo”.

Il più atteso è però il trequartista Antonio Crucitti, autore di 21 gol un anno fa con la Cittanovese: “I tifosi saranno la nostra forza. Dobbiamo restare uniti per raggiungere obiettivi e soddisfazioni importanti”. È stata poi lanciata la sfida al Palermo, indicato come la favorita del girone, con l’intera squadra che ha partecipato al coro “Chi non salta è rosanero”. Sul palco è salito anche un tifoso giunto da Varese, dopo avere compiuto 1200 chilometri, premiato con il gagliardetto della società.

campagna abbonamenti

“Noi siamo il Messina” lo slogan scelto per la campagna abbonamenti dell’Acr Messina

Sono stati infine chiamati sul palco anche la proprietà e lo staff dirigenziale. A parlare l’amministratore delegato Paolo Sciotto: “Dalla mia famiglia un saluto e un ringraziamento alla tifoseria organizzata. Senza di loro non saremmo qui. In due anni non avevamo mai avuto una risposta così. Siamo felicissimi di ripartire da questa sera. Spero di vedere anche le famiglie allo stadio e ringrazio l’Amministrazione, che ci ha consentito di essere qui stasera. Vogliamo dimostrare che la famiglia Sciotto non si lega a fallimenti ma è differente da chi l’ha preceduta negli ultimi dieci anni”.

A chiudere la serata il direttore generale Antonio D’Arrigo, che ha svelato i dettagli della campagna abbonamenti, accompagnata dallo slogan “Noi siamo il Messina”: “Da giovedì sarà possibile acquistare gli abbonamenti nei punti vendita predisposti. Abbiamo previsto prezzi popolari: 60 euro per la Curva, 100 per la Tribuna e 130 per la Tribuna numerata. Ci sembra il migliore assist ai tifosi”.

Commenta su Facebook

commenti