Secca sconfitta a Licata per la Piero Lepro Spadafora

Spadafora-Fp Sport

Arriva un’altra brutta sconfitta in trasferta per la Piero Lepro Group Spadafora, che dopo la debacle interna a fil di sirena contro lo Sport Club Gravina, non riesce a contrastare l’ottimo momento di forma della Studentesca Licata e chiude la gara giocata al PalaFragapane con un passivo pesante (75-40 il punteggio finale). L’avvio dei padroni di casa è subito forte e veeemente, la scarsa vena degli Spartans fa il resto e porta gli arancio neri a chiudere già sul -18 la prima frazione (24-6 al 10′). Nel secondo quarto i ragazzi di coach Maganza tentano di reagire, accorciando però solo di tre lunghezze il passivo, andando così al riposo lungo sul 40-25, gap che segnerà e condizionerà il resto della gara. La Piero Lepro Spadafora soffre molto la stazza fisica del Licata e gli ultimi due quarti confermano il trend precedente anzi permettono agli agrigentini di allungare ulteriormente e chiudere sul +35 alla sirena finale.
In casa licatese buonissima prestazione per il capitano Alfredo Falanga e per Fatallah, rispettivamente con diciassette e sedici punti a referto. Conferme anche per l’americano Eltyon Bush. Il minimo di punti stagionali invece per Stuppia e Mobilia condiziona il team ospite, mai apparso realmente in gara. Il 2016 quindi per gli uomini di coach Ettore Castorina è iniziato decisamente col piede giusto come testimoniano i due successi contro San Filippo del Mela e Spadafora, squadra quest’ultima che invece vuole tornare prontamente al successo dopo questo prime infruttuose due uscite.

Time out Piero Lepro Spadafora

Time out Piero Lepro Spadafora

Licata-Piero Lepro Spadafora 75-40
Parziali: 24-6; 16-19; 19-3; 16-12
Licata: Andronaco 8, Famà, Crucitti n.e., Bush 15, Milite, Fatallah 17, Caiola G. 10, Falanga 16, Peritore, Caiola E. 9
Piero Lepro Spadafora: Mondello 3, Di Dio, Barbera 10, Sofia 2, Vento 4, Contaldo 7, Scozzaro 6, Mobilia, Stuppia 4, Colosi 4, Molino. All: Maganza

Commenta su Facebook

commenti