Sant’Agata, Facciolo: “A Locri una sfida intensa. Squillace si è sbloccato”

Sant'AgataLe indicazioni di Tommaso Squillace (foto Andrea Rosito)

Il Sant’Agata sarà di scena a Locri nel turno infrasettimanale, sul campo di una formazione che cerca punti determinanti in chiave salvezza. I biancazzurri provano invece a difendere il piazzamento playoff appena riconquistato, grazie ai successi con Real Casalnuovo e Canicattì.

Sant'Agata

Il tecnico del Sant’Agata Michele Facciolo (foto Andrea Rosito)

Il tecnico Michele Facciolo è consapevole delle insidie della sfida calabrese: “Da adesso ogni gara sarà diversa dal girone di andata, anche perché c’è chi lotta per salvarsi e chi per i playoff. Loro sono una squadra quasi totalmente nuova nell’undici di partenza. Hanno ingaggiato giocatori di esperienza, lo spessore è diverso. Il campo è in sintetico e di dimensioni ridotte, un autentico catino. Mi aspetto grande intensità da parte loro per conquistare i tre punti, perchè sono in una zona calda”.

Nell’ultima sfida il Sant’Agata ha saputo controllare il ritorno alla distanza del Canicattì: “Il loro trend esterno, con sei vittorie all’attivo, era importante. Ci aspettavamo che cambiando atteggiamento e inserendo qualche attaccante potesse cambiare la partita. Hanno anche tanta fisicità. Rivedendo la partita ci hanno messo in difficoltà soprattutto sui calci piazzati”.

Sant'Agata

Ruben Falla out per infortunio (foto Vincenzo Bonelli)

La gara è stata sbloccata da un eurogol di Squillace, capitano e trascinatore del gruppo: “È importante che Tommaso si sia sbloccato. Si diceva sempre che un paio di gol li realizzava ogni stagione e dopo tante battute è arrivato. Ha coronato un grande cammino con un gol di assoluta qualità. Per ciò che concerne il resto del gruppo, Falla non ci sarà dopo l’infortunio di domenica, speriamo di recuperare in extremis Yakubiv mentre Esposito rientra dalla squalifica”.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva.it, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma per 6 anni. Nel 2022 è maestro in una scuola primaria a Siena, nel 2023 assistente amministrativo in un istituto secondario a Piacenza