Sant’Agata, Capone: “Vogliamo dimostrare il nostro valore anche con le big”

Sant'AgataIl Sant'Agata si appresta a battere una punizione (foto Ambra Romano)

Tra le note liete di una stagione altamente positiva per il Città di Sant’Agata figura il nome di Marco Capone, difensore classe ’99, tra le certezze di una retroguardia che sta dando risposte convincenti. Il giocatore lombardo parla dell’ultima partita: “A Licata sono dovuto uscire per infortunio, ero preoccupato ma nel corso della settimana facendo terapia sento di essere sulla via del recupero. Farò di tutto per tornare nella gara infrasettimanale di Trapani“.

Sant'Agata

Il difensore del Sant’Agata Marco Capone in sala stampa

Reduci da un’ottima affermazione esterna i biancoazzurri puntano ad allungare la striscia di risultati nella sfida ai blasonati granata: “A Licata abbiamo dimostrato unione di gruppo e grande forza. Abbiamo dato saggio delle nostre qualità nonostante l’assenza del mister e di tanti elementi chiave. Nonostante tutto siamo stati bravi ad opporci ai gialloblù e offrire una grande prestazione. I ragazzi sono stati encomiabili”.

Discorso permanenza di fatto già archiviato, secondo l’ex Milano City il gruppo deve proseguire con il medesimo atteggiamento: “Con 41 punti la salvezza io la considero ormai acquisita ma ugualmente dobbiamo restare equilibrati e continuare a lavorare per come stiamo facendo ormai da inizio anno. Non dobbiamo farci influenzare da voci esterne, l’entusiasmo fa bene e rappresenta una marcia in più ma non deve farci smettere di lavorare. Senza applicazione non faremo risultato, continueremo ad avere fame”.

Sant'Agata

Okito è uno degli under arrivati a gennaio (foto Ambra Romano)

Un gruppo che si sta mettendo in mostra, le sfide contro le prime del girone possono confermare indubbie qualità: “Nella seconda metà di calendario giocheremo principalmente con squadre di alta classifica. Potremo giocarcela a viso aperto senza alcun assillo di classifica. Le sfide in campi importanti come Cava de’ Tirreni, Lamezia e Trapani ci consentiranno di poter dimostrare il nostro valore. Il torneo è difficile, ogni squadra è alla ricerca del proprio obiettivo e gioca al massimo delle proprie potenzialità. Noi non indietreggeremo di un passo. Nelle ultime dieci ben cinque gare ci vedranno opposti alle prime. Non avremo da perdere e giocheremo al massimo”.