Sant’Agata a -1 dalla vetta. Con il Troina la quarta vittoria di fila (3-1)

Sant'AgataIl Sant'Agata celebra la quarta vittoria consecutiva (foto Marta Ignazzitto)

Per il Sant’Agata è stata la vittoria, la quarta consecutiva su cinque gare, di un collettivo caparbio e voglioso, ma soprattutto sempre pronto a spendersi per il compagno e mettere la cosiddetta “pezza” quando c’è ne stato di bisogno. Tutti hanno fatto la propria parte, da chi ha giocato dall’inizio a chi è subentrato a gara in corso per finire a chi non è sceso in campo o addirittura era in tribuna. Insomma il popolo santagatese può coccolarsi una “squadra vera”.

Sant'Agata

Calafiore ha sbloccato il match nel primo tempo (foto Marta Ignazzitto)

Passando alla cronaca comincia meglio il Troina che già al 7’ chiama Cannizzaro al primo intervento per deviare in corner una conclusione di Lucera. Al 13’ Gueye su un lancio lungo resiste al ritorno di Gallo ma vede sbarrata la via del gol dalla tempestiva uscita di Cannizzaro. I padroni di casa si fanno vivi al 16’ con Catalano che direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo centra la traversa. Al minuto 29 ci prova Boufous dal limite, Cannizzaro è attento e respinge. Il Sant’Agata riesce comunque ad allentare la pressione e al 36’ sfiora la rete con Cicirello che per pochi centimetri non riesce ad impattare un cross di Giuliano. E’ comunque il preludio al gol che arriva due minuti più tardi, quando Calafiore di testa devia in rete un calcio d’angolo di Catalano.

Sant'Agata

Alagna ha chiuso la gara con una splendida marcatura (foto Marta Ignazzitto)

Nella ripresa al 60’ Alagna, subentrato a Cicirello da qualche minuto, si esibisce in un bellissimo assolo ma il diagonale termina a lato. Dal possibile 2-0, si passa all’1-1. Corre il minuto 63 quando Lucera di testa sorprende la retroguardia biancoazzurra e batte Cannizzaro. La replica locale non tarda ad arrivare e al 72’ Giuliano di testa su assist col contagiri di Catalano riporta il Sant’Agata in vantaggio. La squadra di Giampà potrebbe chiuderla pochi minuti dopo con Cipolla che lanciato a rete da Alagna vede respinto il suo tiro da Faccioli in disperata uscita. Le emozioni comunque non sono ancora finite ed in pieno recupero Fiumara per gli ospiti scheggia la traversa. Su ribaltamento di fronte però è Alagna con un’azione sontuosa a trovare la rete del definitivo 3-1.

La classifica dopo cinque giornate: Portici, Cavese e Gelbison 13 punti, Real Aversa e Città di Sant’Agata 12, Paternò 11, Lamezia e San Luca 10, Acireale 8, Licata 7, Trapani e Cittanova 6, Santa Maria Cilento 5, Castrovillari 4, Biancavilla 3, Fc Messina, Giarre e Rende 1, Sancataldese 0, Troina* -6. * sei punti di penalizzazione

The following two tabs change content below.